« Torna indietro

Omicidio di Copertino, ecco i nuovi sviluppi

L’omicidio di Copertino continua a tenere banco tra gli episodi di cronaca nera ancora irrisolti, non solo in Salento, ma nell’intero Paese. Per le prossime ore e i prossimi giorni, però, potrebbero arrivare delle importanti novità e la svolta definitiva per indirizzare le indagini. Ci sono ancora da scoprire volto o movente del killer che, la sera dello scorso 3 maggio, ha ucciso l’ex maresciallo dei carabinieri, Silvano Nestola alla periferia di Copertino. La svolta attesa potrebbe arrivare con l’esito degli accertamenti tecnici e balistici, sui due fucili sequestrati a San Donaci, cominciati in queste ore.

Le indagini degli inquirenti, strette nel massimo riserbo, continuano a focalizzare l’attenzione sulla sfera privata della vittima e sul suo periodo di servizio presso San Pietro Vernotico, quando l’uomo avrebbe conosciuto la famiglia di San Donaci, ascoltata la settimana scorsa. I risultati balistici potrebbero stringere il cerchio su movente e arma del delitto, oltre che sul killer. Mercoledì scorso è stato perquisito un camper nell’area di Nardò gestita da Michele Aportone, indagato insieme alla moglie Rossella Manieri per l’omicidio. Nel frattempo i Ris di Roma hanno avviato le operazioni tecniche sui fucili sequestrati al 70enne e regolarmente detenuti. Bisognerà verificare se siano compatibili con i bossoli trovati sul luogo dell’omicidio. Aspettando anche I risultati dell’autopsia, attesi per domani, i nomi dei due sono stati iscritti nel registro degli indagati come indiziati per l’omicidio anche per dar loro la possibilità di nominare dei consulenti legali.

x