« Torna indietro

spacciatore

Busseto, trentenne smascherato per una finta truffa telematica

Una truffa in realtà mai avvenuta e la denuncia per simulazione di reato. È quanto emerso dopo che i Carabinieri di Busseto hanno ricevuto la visita in stazione di un trentenne di origine calabrese, che ha rivelato ai militari di essere rimasto vittima di un raggiro online. L’uomo ha raccontato di aver notato un ammanco di mille euro sul suo conto dopo alcune operazioni per la Società Poste Italiane, tramite il sito poste.info. La società gli avrebbe chiesto di compilare alcuni moduli e cliccare su svariati link, oltre a operare poi una telefonata tramite call center per poter potenziare il conto corrente della presunta vittima.

L’uomo, alla richiesta di approfondimenti da parte dei militari ai fini delle indagini, ha però mutato il suo atteggiamento. Asseriva cioè di aver cancellato erroneamente la mail che dimostrava i raggiri, e i Carabinieri, una volta incrociati i dati ricavati dai movimenti bancari, dalle telefonate e dalle ricariche postepay, appuravano una simulazione di reato da parte della finta vittima. Le motivazioni che hanno portato a questo depistaggio non sono state ritenute necessarie dagli inquirenti.

Stefano Ravaglia

x