« Torna indietro

del gaudio reggia

Del Gaudio: Caserta ha bisogno della ribalta nazionale con un buon piano di comunicazione

Del Gaudio esprime le sue intenzioni per un rilancio a livello Nazionale della città di Caserta

“C’è bisogno di una visione di città non più miope ed ancorata ai desideri del singolo consigliere comunale, ma di ampio respiro che proietti Caserta in circuiti nazionali ed internazionali”.

E’ così che si esprime Pio Del Gaudio candidato a sindaco della città di Caserta.

Del Gaudio è amareggiato perchè “con immensa tristezza sono stato costretto a constatare che praticamente nessuno degli ospiti della puntata di oggi martedì 18 maggio del programma di approfondimento di La7, Tagadà era mai stato a Palazzo Reale, oggetto di uno dei servizi. Le borgate sono un patrimonio inestimabile di tradizioni, bellezze artistiche, non il feudo dello ‘pseudo signorotto’ che pensa di poter disporre della sua funzione di amministratore per gettare fumo negli occhi ai casertani e acquisire consenso”.

E questo secondo il candidato sindaco non è per niente positivo, infatti spiega che “è mia intenzione, una volta eletto sindaco, presentare un piano di marketing nazionale ed internazionale che, sfruttando la moderna comunicazione, conferisca a Caserta la ribalta nazionale che merita. Un piano che permetta alla nostra città di entrare a far parte di ragionamenti complessivi con Napoli, Capri, Sorrento ecc”.

Ecco perchè serve un piano di comunicazione diverso.

“Un piano di comunicazione che abbandoni quella visione provinciale e che valorizzi Palazzo Reale, Casertavecchia, il Belvedere di San Leucio, bene patrimonio dell’Unesco e non struttura appannaggio di una frazione. Un piano di comunicazione – spiega Del Gaudio – che faccia conoscere il nostro turismo religioso su ampia scala e che consenta di esaltare intuizioni di nostri imprenditori come il Lungoreggia, sul quale sta facendo un gran lavoro tutto il gruppo di Autonomi e Partite Iva, rendendo la città appetibile ai visitatori italiani e stranieri che sono poi quelli che permettono realmente ad un territorio di vivere di turismo”.

E infine “con Vittorio Sgarbi, con i responsabili delle otto liste, – conclude Del Gaudio – con alcuni amici dei media nazionali, abbiamo messo a punto un progetto che permetterà a Caserta di essere percepita come capoluogo di arte e di cultura”.

x