« Torna indietro

Murano, a breve l’assegnazione ai cittadini in graduatoria dei 16 nuovi alloggi realizzati

18.5.2021 – Conto alla rovescia per l’assegnazione dei 16 nuovi alloggi in regime di social housing, realizzati nell’isola di Murano area “Ex-Conterie” (Edificio B) per i quali l’Amministrazione comunale ha emanato l’anno scorso specifico bando.

Lunedì pomeriggio gli assessori alla Promozione del territorio, Paola Mar, e alle Politiche della residenza, Simone Venturini, accompagnati dal vicepresidente della Municipalità di Venezia, Murano e Burano, Lorenzo Paccagnella, hanno svolto un sopralluogo insieme ai tecnici comunali e alle famiglie assegnatarie degli appartamenti. Si tratta di sei alloggi da 45 mq, quattro da circa 70 mq ed altri sei di circa 90 mq. Questi nuovi appartamenti si aggiungono agli altri 46 già messi a bando nel 2019 e assegnati.

L’intervento di recupero, che ha visto la riconversione e il restauro dell’edificio, un tempo destinato alla produzione del vetro, ha portato all’edificazione di nuovi blocchi edilizi, con appartamenti mini, a due o tre camere, l’inserimento di due locali destinati ad attività connesse alla residenza per consentire lo sviluppo di servizi legati al territorio, ma anche il recupero conservativo e il consolidamento del capannone esistente, vincolato dalla Sovrintendenza, da cui, oltre alle abitazioni, è stata ricavata una piazzetta coperta.

Nell’agosto del 2020 la Giunta comunale aveva approvato indirizzi, requisiti e criteri di punteggio per l’emanazione del bando per la locazione a regime contrattuale social housing. Sono arrivate 95 domande di partecipazione, di cui 58 ammesse e 37 non ammesse.

“Un quartiere di nuova creazione nell’isola di Murano, che ha avuto varie vicissitudini nel passato con interruzioni lunghissime”, ha commentato l’assessore Venturini. “La prima Giunta Brugnaro è riuscita a sbloccare il cantiere e a concludere la realizzazione delle 36 unità immobiliari a cui si sono aggiunte le dieci dell’Ater già assegnate lo scorso anno ad altrettante famiglie; ora stiamo assegnando le 16 nuove case a seguito del bando emanato lo scorso anno che ha premiato le coppie più giovani, con un particolare legame lavorativo con il territorio di Murano. Questa esperienza ci ha insegnato che condividere i bandi con il territorio, comprendendone le necessità, rende il processo molto più rapido. In termini di velocità di assegnazione e di flessibilità, si tratta di un modello che vogliamo estendere ed esportare ad altri bandi che l’Amministrazione ha in serbo per le prossime settimane”.

“Sappiamo che i cittadini che entreranno in queste nuove case di proprietà del Comune ne avranno cura come se fossero loro”, ha dichiarato l’assessore Mar. “L’obiettivo è portare avanti una riorganizzazione del patrimonio immobiliare attraverso una gestione partecipata. L’Amministrazione ha sostenuto investimenti per milioni di euro nella ristrutturazione di appartamenti sfitti e ora si cominciano a vedere i frutti con la restituzione delle case alla cittadinanza”.

x