« Torna indietro

“Rivoluzione verde”: il Comune di Livorno protagonista al tavolo di ANCI e Regione Toscana

Gli organizzatori l’hanno definita una “maratona virtuale verde”. L’intento è di giungere ad un traguardo ambizioso che sia rappresentato da strategie, sfide e idee innovative condivisibili a livello regionale tra i più importanti soggetti protagonisti chiamati ad operare a tutela dell’ambiente in linea con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza appena varato dal Governo Draghi e l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.  

Ai nastri di partenza ci sarà anche il Comune di Livorno che, nella persona dell’assessora all’Ambiente Giovanna Cepparello, è stato invitato a fornire il proprio contribuito illustrando i recenti risultati di spessore nazionale e regionale ottenuti proprio sui temi ambientali con particolare riferimento ai relativi piani di adattamento. 

Stiamo parlando del webmeeting “Rivoluzione Verde” organizzato da Anci Toscana con il patrocinio della Regione Toscana per il 20-21 maggio prossimi. 

Politica, mondo universitario e associazionismo si confronteranno su una molteplicità di temi che spaziano dall’efficientamento energetico, alle fonti rinnovabili, dalla tutela delle risorse naturali, all’ecosistema terrestre. E poi la riduzione degli sprechi, la promozione dell’agricoltura sostenibile, il potenziamento di reti di mobilità green e tanto altro ancora.

“Essere chiamati in veste di relatori ad un evento fondamentale per condividere le buone pratiche dei Comuni – commenta Cepparello – ci rende particolarmente orgogliosi, anche perché rappresenta un’ulteriore testimonianza dell’importanza del lavoro della nostra città in materia ambientale. La nostra amministrazione è stata la prima in Toscana ad approvare il Piano di Adattamento ai Cambiamenti Climatici, e solo due Comuni in Toscana, tra cui il nostro, hanno approvato il PAESC (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima). Un risultato importante – prosegue l’assessora – raggiunto grazie alle professionalità del nostro ufficio Ambiente e alla scelta di creare un ufficio dedicato nello specifico al contrasto ai cambiamenti climatici”.

Con le azioni e gli interventi inseriti nel PAESC il Comune di Livorno punta a rendere la città ancora più sicura alla luce dei sempre più imprevisti eventi derivanti dai repentini cambiamenti climatici in corso.

“In linea con gli obiettivi ambientali europei abbiamo avviato un percorso di coinvolgimento di tutta la comunità per definire una strategia di abbattimento delle emissioni climalteranti. Valorizzando la mobilità sostenibile, l’uso razionale delle risorse, l’efficientamento energetico, il sostegno alla riconversione delle attività produttive in senso green, la riduzione del rischio idraulico e del rischio incendi – conclude Cepparello – Livorno è destinata ad aumentare il suo livello di resilienza rendendo migliore la qualità della vita di tutti i nostri cittadini”.

Edizioni

x