« Torna indietro

ANCHE A JESOLO L’INIZIATIVA DI SENSIBILIZZAZIONE PER I CICLISTI

Aumenta la sicurezza per i ciclisti che frequentano le strade di Jesolo, in particolare quelle con una ridotta larghezza della carreggiata stradale. In tutto il territorio è in corso l’installazione di cartelli rivolti agli automobilisti per assicurare attenzione e distanze

21.5.2021 – Aumenta l’utilizzo della bicicletta a Jesolo e con essa la necessità di promuovere la sicurezza, soprattutto quando la mobilità sostenibile si sviluppa sulle strade percorse da altri veicoli. Così, anche a Jesolo, in questi giorni ha preso avvio l’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale e già sperimentata in altre città italiane, che prevede l’installazione di cartelli di rivolti agli automobilisti per avvertire della possibile presenza di ciclisti sulla strada.

primi segnali sono stati posizionati lungo via Dragojesolo, all’altezza di Torre Caligo e via Lio Maggiore, un itinerario spesso frequentato dagli amanti della bicicletta e del cicloturismo che costeggia il fiume Sile e la campagna ai margini della Laguna Nord di Venezia. I cartelli invitano gli automobilisti a prestare attenzione e rallentare e assicurare, in fase di passaggio, una distanza di almeno un metro e mezzo dal ciclista.

La segnaletica sarà posizionata da Jesolo Patrimonio in una decina di strade comunali che, per promiscuità della circolazione e ridotta larghezza della carreggiata stradale, rende necessaria una maggiore attenzione e prudenza per prevenire possibili incidenti.

“A fronte della sempre maggiore frequentazione e fruizione del territorio da parte dei ciclisti e in attesa che possano trovare avvio o completamento quei percorsi che l’amministrazione ha programmato con l’obiettivo di promuove il cicloturismo è diventano imperativo aumentare la sensibilizzazione tra gli automobilisti al rispetto di chi si sposta con le due ruote – dichiara il sindaco della città di Jesolo, Valerio Zoggia –. L’ampiezza del territorio comunale che si estende per quasi 100 chilometri quadrati e l’elevato numero di strade cittadine in cui si incontrano cicli e auto, rende necessario attuare politiche di questo tipo con l’intento primario di tutelare la sicurezza e l’incolumità delle persone. I nuovi percorsi in fase di progetto e di realizzazione consentiranno di superare queste criticità grazie a percorsi separati”.

x