« Torna indietro

Venezia, il sindaco Brugnaro ha incontrato il ministro per la Pubblica amministrazione Brunetta. Confronto sulla città e sui progetti di sviluppo e crescita

21.5.2021 – Il sindaco Luigi Brugnaro ha incontrato questa mattina, nella sede della Città Metropolitana di Venezia, il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta. Un’occasione di confronto sulla Città, sul suo futuro, sui progetti di sviluppo e di crescita e per affrontare tematiche di stretta attualità.

Dopo un colloquio di confronto tra il ministro, il sindaco e l’assessore al Bilancio del Comune di Venezia, Michele Zuin, durante il quale si è affrontata l’importante questione relativa al rifinanziamento da parte del Governo della Legge Speciale per Venezia, Brugnaro ha evidenziato la necessità di avviare una puntuale semplificazione normativa per agevolare il lavoro dei Comuni. Altro tema che ha visto un’intesa riguarda la funzionalità della costituita Autorità per la Laguna che, per rispondere alle reali istanze della Città, deve trovare il pieno coinvolgimento delle autorità locali. Tra gli altri argomenti affrontati, si è parlato di processo di transizione ecologica per una città sempre più “green”, di progetti futuri su Porto Marghera, dell’importanza di procedere con le bonifiche e di grandi navi.

A seguire, il ministro Brunetta ha aderito al progetto “Venezia Capitale mondiale della Sostenibilità”. Un piano nato lo scorso marzo dalla collaborazione tra Regione Veneto e Comune di Venezia e che a oggi sta raccogliendo il sostegno di istituzioni quali Università Ca’ Foscari, IUAV, Conservatorio Benedetto Marcello, Accademia di Belle Arti, Fondazione Cini, Confindustria Veneto e alcune realtà industriali nazionali tra le quali, Generali, Snam, e Boston Consulting Group. L’adesione al progetto è formalmente avvenuta durante un incontro al quale, oltre al sindaco di Venezia, ha partecipato anche Marco Alverà, CEO di Snam. Questo piano diventerà elemento importante del G20 dell’economia che si terrà a luglio a Venezia.

Sindaco e ministro hanno quindi proseguito la mattinata incontrando il commissario al Mose, Elisabetta Spitz, il provveditore alle Opere Pubbliche, Cinzia Zincone, il commissario del Consorzio Venezia Nuova, Massimo Miani, il prefetto, Vittorio Zappalorto, e i rappresentanti delle aziende operanti nel sistema delle barriere mobili, per affrontare la delicata questione del Consorzio in merito all’aggravamento delle criticità finanziarie e le conseguenti ripercussioni sul tessuto sociale ed economico veneziano. Il tavolo di confronto ha consentito di definire la situazione e, soprattutto, di evidenziare possibili soluzioni a breve termine. Completamento e funzionamento del Mose sono i due obiettivi sui quali convergere.

“Ringrazio sinceramente il ministro Brunetta – ha dichiarato Brugnaro – che ha voluto essere presente nella sua Venezia per dimostrare tutto il sostegno e la vicinanza alla Città. Sono certo che questa mattinata di lavoro ha consentito al ministro di toccare con mano tutti quei temi che hanno bisogno di un attento interlocutore con il Governo centrale per trovare una rapida soluzione”.

x