« Torna indietro

Photored a Lecce, a breve un’analisi sui risultati

Ha fatto molto discutere, sin dalle prime battute, la questione relativa ai photored a Lecce e al cambiamento che il Comune di Lecce ha voluto apportare ad inizio anno. Il 19 gennaio, infatti, si decise di attivare dei nuovi photored a Lecce, per l’esattezza 12, uno per ogni senso di marcia, su sei nuovi incroci cittadini. In consiglio comunale scoppiò la polemica con l’opposizione, ma anche parte della maggioranza, che contesta questa scelta e lo scarso preavviso che si era dato ai cittadini leccesi. Ora, è arrivato il momento delle analisi e dei giudizi per capire se proseguire in questo modo o cambiare qualcosa.

Photored a Lecce, le dichiarazioni dell’assessore Signore

t-red semaforo

Sul tema relativo all’utilizzo dei photored a Lecce per il contrasto alle infrazioni agli incroci semaforizzati, è intervenuto l’assessore alla Polizia Locale Sergio Signore, che ha dichiarato: “Come annunciato al momento dell’attivazione dei photored in dotazione al comando di Polizia Locale, l’amministrazione intende avviare un’analisi dei risultati ottenuti in termini di repressione dei comportamenti scorretti alla guida e di tutela della sicurezza stradale, valutando se mantenerli in funzione sugli stessi incroci finora monitorati o redistribuirli su altri incroci che presentano criticità o che sono stati teatro di incidenti gravi. Insieme alla commissione traffico presieduta da Ernesto Mola e ai consiglieri avvieremo fin dalle prossime sedute un confronto costruttivo, teso a ispirare un utilizzo di questo fondamentale strumento che sia sempre più corrispondente alle esigenze di sicurezza dei cittadini. E potremo così verificare – come giustamente suggerito dal consigliere Rotundo – se la eccezionalità del dato di Via Monteroni è legata a responsabilità degli automobilisti oppure a ragioni oggettive, strutturali e di contesto dell’incrocio”.

x