« Torna indietro

sudtirol avellino

Al Barbera vince il Palermo per 1-0. L’Avellino pensa già al ritorno di mercoledì sera

Al Barbera finisce 1-0 per il Palermo. E adesso diventa fondamentale preparare nel migliore dei modi il match di ritorno in programma mercoledì sera (ore 20,45 in diretta su RaiSport) al Partenio. 

A decidere la partita il gol su calcio di rigore di Floriano al 42’ del secondo tempo. 

Giornata particolarmente sentita quella del 23 maggio per i palermitani.

Il Palermo e Addiopizzo hanno scelto insieme di rispondere all’invito della Fondazione Falcone ad appendere oltre a lenzuola bianche in gradinata anche lo striscione “Capaci non dimentica” andato in giro per tante manifestazioni in tutta la Sicilia.

E poi ancora una iniziativa in campo: l’interruzione della partita alle 17,57 per un minuto di silenzio, simbolo dell’ora in cui l’esplosione uccise i giudici Giovanni Falcone e Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.

Il tecnico dell’Avellino, Piero Braglia, ha parlato dopo il ko dei suoi al Barbera contro il Palermo, nell’andata del primo turno nazionale dei playoff. 

Queste le parole di Mr Braglia: “abbiamo fatto un grandissimo primo tempo, il Palermo non ha mai fatto un tiro in porta. Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare. Purtroppo, basta una maglietta tirata per decretare un calcio di rigore. Dobbiamo preparare una grande partita ad Avellino. Non è corretto e coerente che se uno dà cinque o sei gomitate durante la gara a un nostro giocatore, Fella e l’arbitro mi viene a dire che non l’ha preso. La squadra, fisicamente parlando, ha retto bene: negli ultimi quindici minuti, ho cercato di mettere attaccanti freschi per provarla anche a vincere. Ora, dobbiamo essere molto intelligenti e attenti anche al ritorno”.

x