« Torna indietro

Napoli, Gattuso

Napoli-Verona 1-1: testacoda azzurro all’ultima curva del campionato, addio Champions

Azzurri contratti e nervosi, solo un pari contro il Verona e sfuma clamorosamente la Champions.

NAPOLI-VERONA 1-1

MARCATORI: 61′ Rrahmani (N), Faraoni (V).

Questa volta è il Napoli ad incappare nella “fatal Verona”, che distrugge i sogni Champions degli azzurri proprio all’ultima curva di campionato. La Juventus sul rettilineo finale supera l’undici di Gattuso e guadagna l’ultimo posto utile per entrare in Champions, relegando i partenopei in Europa League.

NAPOLI-VERONA, PRIMO TEMPO: 45 MINUTI DI PAURA

Gli azzurri scendono in campo contratti e timorosi. Subiscono il pressing del Verona, senza riuscire ad arginare il gioco arioso e veloce degli uomini di Juric.

Il Napoli sembra il parente lontano di quello ammirato nelle ultime uscite: sbaglia passaggi elementari ed è poco cattivo. Nonostante tutto riesce comunque a creare qualche buona occasione. Con Insigne, che manda di pochissimo a lato di sinistro, e con Lozano che dopo una bella azione personale calcia di poco alto.

NAPOLI-VERONA, SECONDO TEMPO: LA GRANDE ILLUSIONE

Ci si aspetterebbe un Napoli più arrembante nella ripresa, ma ancora una strana paura blocca la mente e le gambe dei calciatori azzurri. Sono anzi gli ospiti a sfiorare il vantaggio con Dimarco, bravo Meret a respingere.

Al 61′, quasi per caso, arriva il gol azzurro. Mischia in area di rigore su calcio d’angolo, il più lesto è l’ex Rrhamani che trova un gol importantissimo di destro.

Il gol dovrebbe sbloccare gli uomini di Gattuso, ma la musica non cambia. E così al 69′ arriva il pari gialloblu: Hysaj si perde Faraoni che entra in area e batte Meret con un preciso diagonale.

In finale è ancora più confusionario, con Gattuso che gioca gli ultimi minuti addirittura con 5 punte. Nulla da fare, la gara non si sblocca ed il Napoli deve dire addio alla Champions.

Gli azzurri cadono proprio sul più bello, dimostrando una grave carenza di carattere, maturità e personalità. Appuntamento all’anno prossimo ma i piani, senza i soldi ed il prestigio della Champions, saranno probabilmente ridimensionati.

x