« Torna indietro

ZLS PORTO DI VENEZIA-ROVIGO. PRESENTATA BOZZA DEL PIANO STRATEGICO

MARCATO, “ALLEATI PER DARE UNA STRAORDINARIA OPPORTUNITA’ DI SVILUPPO AL TERRITORIO TRA VENEZIANO E POLESINE”

Venezia, 8 giugno 2021 – Si è riunito oggi, su convocazione dell’Assessore regionale allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato, il tavolo tematico per la Zona Logistica Semplificata (ZLS) Porto di Venezia – Rodigino. Tema dell’incontro è stata la presentazione del Piano di Sviluppo Strategico, documento redatto in collaborazione con la Camera di Commercio di Venezia-Rovigo che dovrà accompagnare l’istanza regionale da presentare alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la richiesta di istituzione della ZLS.

“Ho incontrato i rappresentanti di tutti i Comuni, delle associazioni di categoria, dei Sindacati e tutti i soggetti interessati al tema della ZLS per fare il punto della situazione e analizzare la prima bozza del Piano per lo Sviluppo Strategico – spiega l’Assessore Marcato -. Abbiamo ricevuto molti contributi da parte dei partecipanti rispetto al tema e abbiamo fissato una scadenza tra 15 giorni per valutare documento predisposto dalla Camera di Commercio di Venezia-Rovigo”.

Entro 15 giorni dovranno, dunque, arrivare le osservazioni degli interessati al tema, dopo di che verrà elaborato il testo definitivo che diventerà lo strumento di interlocuzione con il Governo da parte della Regione in tema ZLS Porto di Venezia-Rovigo.

“Credo fermamente questa sia la più grande opportunità per la zona di Porto Marghera e dei Comuni del Polesine di sviluppo – prosegue l’Assessore regionale allo sviluppo economico del Veneto –. Stiamo parlando di offrire grandi possibilità di sviluppare imprese e lavoro attraverso risorse, agevolazioni fiscale, sburocratizzazione, e attraverso un’alleanza di territorio che vede insieme Regione, Città Metropolitana, Comuni, Associazioni di categoria, Autorità Portuale, Camere di Commercio e i Sindacati. Tra gli altri, il Sindaco di Venezia Brugnaro ha sottolineato l’assoluta condivisione sia del metodo che degli obiettivi. Tutti alleati, dunque, per dare una concreta prospettiva di crescita a queste due aree che sono potenzialmente straordinarie, ma che oggi dimostrano di soffrire alcune criticità a cui la ZLS può offrire le risposte più adeguate”.

x