« Torna indietro

festa

Festa: “Il mio turno è arrivato”. E così anche il sindaco di Avellino si è vaccinato

“Il mio turno è arrivato, mi sono vaccinato”. A dirlo è il primo cittadino di Avellino, Gianluca Festa che oggi, rispettando il proprio turno, è stato vaccinato.

Ne parliamo perchè dalla sua pagina social annuncia a tutti la sua convinzione: “è l’arma più forte che abbiamo per sconfiggere il Covid-19 e per proteggere i più fragili, noi stessi e chi abbiamo vicino. Se tutti ci vacciniamo, riusciremo ad uscire dal tunnel buio della pandemia. Io l’ho fatto con il sorriso sulle labbra, consapevole di compiere un passo verso la libertà e contro il virus”.

Oggi più che mai ci sono ancora troppe polemiche. Sul tipo di vaccino da fare o da non fare. Sul vaccino a più piccoli.

Sui rischi. Sulla validità del vaccino.

Il punto fondamentale è che si fanno troppe chiacchiere, come ne sono state fatte durante tutti questi mesi.

Sarebbe bello se a parlare fossero solo le persone preparate. Eppure così non è. E allora diamo la parola a chi fa qualcosa con convinzione, augurandoci che la pandemia si esaurisca e smetta di esaurire noi.

festa vaccinato

Festa è stato vaccinato presso l’Hub dell’Asl di Avellino, allestito all’interno della caserma “Berardi” e realizzato dai militari dell’Esercito del 232mo Reggimento Trasmissioni.

“Ho voluto ringraziarli a nome della Città – ha spiegato il sindaco – per l’immenso lavoro svolto in questi mesi e per la grande professionalità dimostrata”.

x