« Torna indietro

Raccolta differenziata attività commerciali: parla Giancarlo Della Pelle

Contenzioso Dusty-Comune di Catania: T.A.R. rigetta richiesta sospensione atti di gara

La Terza Sezione del T.A.R. di Catania si è pronunciata in merito alla nota vicenda

In data odierna, con ordinanze n. 335/2021 e 336/2021, la terza Sezione del T.A.R. di Catania ha rigettato la richiesta di sospensione cautelare degli atti di gara, avanzata con i ricorsi promossi dalla Dusty Srl e dalla Ecolandia Srl contro la Società di Regolamentazione dei Rifiuti (S.R.R.) e il Comune di Catania, data l’avversione del bando di gara per l’“Affidamento del servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti urbani ed altri servizi di igiene pubblica nell’ARO della Città di Catania”, in ragione dell’insussistenza dei gravi pregiudizi dedotti dalle ricorrenti.

Con i suddetti provvedimenti il Collegio giudicante ha fissato per il 7 luglio 2021 l’udienza di merito per il ricorso promosso dalla Dusty Srl e per il 15 settembre 2021 per quella riguardante il ricorso presentato da Ecolandia Srl.

Sia il Comune di Catania che la S.R.R. hanno avuto modo di esporre nelle proprie difese l’assoluta infondatezza delle doglianze lamentate dalle società ricorrenti facendo, innanzitutto, emergere come queste ultime, soltanto a seguito dell’avvenuta conoscenza della presentazione di due offerte per la gara in questione, ben oltre i termini di legge, avessero presentato un ricorso (tardivo) avverso il bando di gara, asserendo la presunta illegittimità per indeterminatezza e aleatorietà della prestazione oggetto dell’appalto in questione.

L’Amministrazione comunale e la S.R.R. hanno rilevato come tali azioni giudiziarie rappresentassero null’altro che un inutile tentativo dell’attuale affidataria e della subappaltatrice del servizio di impedire l’aggiudicazione di una procedura cui le stesse ditte non avevano preso parte nell’errato convincimento, o forse speranza, che la stessa sarebbe andata deserta, con conseguente ulteriore proroga del rapporto in essere, oramai destinato a cessare il prossimo 30 giugno.

Del resto, la correttezza del modus operandi della Stazione appaltante e della legittimità della documentazione di gara, contestata sia dalla Dusty Srl che dalla Ecolandia Srl, è stata ampiamente provata in giudizio e risulta confermata dalla partecipazione alla gara, già avviata e attualmente in fase di definizione, di altri operatori economici del settore.

Del tutto infondate risultano le pretese violazioni evidenziate con riferimento al presunto onere per l’appaltatore di trasporto dei rifiuti persino all’estero; come noto, le criticità relative agli impianti di conferimento dei rifiuti in Sicilia sono in fase di risoluzione. In conclusione, alla luce di tali provvedimenti emessi dall’autorità giudiziaria, la procedura di gara potrà proseguire regolarmente consentendo finalmente al Comune di Catania di beneficiare di un servizio di raccolta dei rifiuti all’avanguardia e basato su criteri qualitativi di rilievo.

L’assessore all’Ecologia del Comune di Catania, Fabio Cantarella, afferma: “Eravamo fiduciosi sin dall’inizio e siamo felici che il T.A.R. ha riconosciuto la legittimità del bando di cui la Dusty e la Ecolandia chiedevano l’annullamento. Procediamo adesso più spediti di prima con la S.R.R. a invitare tutte le aziende iscritte all’albo per avviare la procedura negoziale e far in modo che quest’ultimo lotto possa presto essere aggiudicato e la città possa avere il porta a porta in ogni via e piazza togliendo quei cassonetti che ci hanno creato non poche criticità con una Tassa Rifiuti tra le più alte”.

x