« Torna indietro

Da lunedì, 40,5 milioni di italiani in zona bianca

Bianco come la neve. Da lunedì saranno 40,5 milioni gli italiani in zona bianca. Agli abitanti di Abruzzo, Liguria, Umbria, Veneto, Molise, Friuli Venezia Giulia e Sardegna, che si trovano già nella fascia a minori restrizioni, si aggiungeranno infatti fra tre giorni – secondo quanto emergerebbe dal monitoraggio settimanale – anche quelli di Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Piemonte, Provincia di Trento e Puglia.

Si tratta di due terzi della popolazione del Paese.

L’incidenza a 7 giorni per il periodo di riferimento 4-10 giugno (quindi aggiornata a ieri) è di 25 casi di Covid ogni 100 mila abitanti. Il valore è uno fra i più importanti indicatori decisionali per le eventuali misure di contenimento. Continua quindi a scendere la circolazione del virus. La scheda sugli indicatori decisionali contiene anche le percentuali sull’occupazione dei posti letto negli ospedali: i valori si attestano all’8% sia per le aree non critiche, sia per le terapie intensive (entrambi i dati aggiornati all’8 giugno). 

 Fermo invece l’Rt nazionale, allo stesso valore di 7 giorni fa: 0,68. Sono, secondo quanto si apprende, i dati contenuti nella bozza di monitoraggio Iss-Ministero della Salute, ora all’esame della cabina di regia. Tutte le Regioni e le province autonome sono classificate a rischio basso tranne una, la Sardegna, a rischio moderato (fonte: Ansa)

x