« Torna indietro

Buffon-Parma, basta la suggestione

Aveva esordito a 17 anni, in un Parma-Milan finito senza reti anche per merito suo. Di fronte Roberto Baggio, tanto per dire, e una squadra che quell’anno avrebbe vinto lo scudetto. La stoffa appartenuta a Zoff e a tanti altri numero uno italiani, la sfoderó subito quel pomeriggio. Da lì è partito un viaggio lunghissimo, e come ogni viaggio si ritorna quasi sempre da dove si è partiti. Gianluigi Buffon sta per tornare a Parma, in una squadra mortificata dalla retrocessione ma che vuole ripartire. E ha bisogno di senatori, di colonnelli che tengano in riga il gruppo. Pronto un biennale per lui, anche se niente è ancora confermato. Ma basta la suggestione: abbandonato il sogno Champions League, che il portiere di Massa non ha mai vinto, di appendere le scarpine al chiodo non ne ha la minima intenzione. Suggestione sì, ma non solo. Il primo importante tassello perché Buffon, seppur in una dimensione ridotta rispetto a più di vent’anni fa, torni a regalare gioie alla gente del “Tardini”. Come all’inizio di quel lungo viaggio.

Stefano Ravaglia

x