« Torna indietro

AVIS PROVINCIALE, ELETTO NEVIO BOSCOLO CAPPON

Il Presidente di AVIS Chioggia:  «Continuiamo a puntare sui giovani e sulla formazione»  

16.6.2021 – Inizierà questa settimana il nuovo mandato per Avis Provinciale di Venezia che vede alla guida per il prossimo quadriennio Nevio Boscolo Cappon, Presidente Avis Chioggia e ora eletto anche con mandato provinciale.

Con lui nel Consiglio Direttivo ci saranno Pasquale Massaro, vicepresidente vicario (Avis Portogruaro), Fabio Reggio, vice presidente (Avis Venezia), Giovanni Laviola, tesoriere (Avis San Donà di Piave) e Antonio Dell’Anna, segretario (Avis Marcon).

«Sono felice, onorato e pronto ad impegnarmi affinché questa sia un’esperienza positiva sotto il profilo umano e associativo – ha detto Nevio Boscolo Cappon-  agiremo con il nuovo consiglio nella continuità e nel nome della promozione e valorizzazione del dono del sangue: gesto prezioso dei nostri donatori ed elemento vitale per gli ammalati che lo attendono». 

Nevio Boscolo Cappon, classe 1957, ex dipendente ACTV, da 25 anni attivo in AVIS ha iniziato a donare nel 1992 e all’attivo ha un centinaio di donazioni. «Ho conosciuto AVIS grazie ad un collega di lavoro ACTV – spiega Boscolo – o stesso collega dopo qualche anno mi ha proposto di candidarmi per il rinnovo del consiglio direttivo. Da quel momento non ne sono più uscito, tre mandati da consigliere, uno da segretario, due da Presidente, nuovamente segretario sempre nella mia comunale e due mandati da vicepresidente provinciale».

Nella sua squadra ci saranno anche 14 consiglieri: Giuseppe Barba, Massimiliano Bonso, Beppino Cleris, Lucia Delsole, Ervino Drigo, Renzo Franzoi, Daniele Valentino Gaiardo, Dino Giacomel, Tito Livio Peressutti, Massimo Schiavon, Patricia Springolo, Fabio Trevisan, Luca Vannuzzo, Fabio Zennaro.

Nel 2020 le donazioni in tutta la Provincia di Venezia sono state: 35.292 (sangue), 5322 (plasma), 427 (piastrine). Nel mese di Maggio 2021 ci sono state 3262 donazioni (sangue), 504 di plasma 42 di piastrine (in maggio 2020 erano state rispettivamente: sangue 3132, plasma 480, piastrine 32).

«Dobbiamo continuare a puntare sui giovani, sulle nuove leve e dobbiamo investire sulla formazione dei nostri futuri dirigenti – continua Boscolo – il Consiglio auspica di riuscire a fare un buon lavoro di squadra, seguendo le linee guida dell’Avis che per noi è da sempre una grande famiglia unita dalla cultura del dono».

x