« Torna indietro

Palermo – Mangiano mandragora per errore, famiglia ricoverata per intossicazione

Marito, moglie e tre bambini, il più piccolo dei quali di soli tre anni, si trovano adesso ricoverati in ospedale a Palermo per avvelenamento. La famiglia, originaria del Bangladesh, ma da anni residente a Palermo, avrebbe mangiato foglie di mandragora. dopo avere ingerito foglie di mandragora. Vedendoseli arrivare al Pronto Soccorso in stato di allucinazione, i medici hanno subito iniziato le cure a base di antidoto. I più gravi in questo momento sembrano essere i genitori.

Marito, moglie e tre bambini, il più piccolo dei quali di soli tre anni, si trovano adesso ricoverati in ospedale a Palermo per avvelenamento. La famiglia, originaria del Bangladesh, ma da anni residente a Palermo, avrebbe mangiato foglie di mandragora. Vedendoseli arrivare al Pronto Soccorso in stato di allucinazione, i medici hanno subito iniziato le cure a base di antidoto. I più gravi in questo momento sembrano essere i genitori.

La mandragora sarebbe stata acquistata per sbaglio nel mercato di Ballarò pensando che fosse borragine, una pianta dalle note proprietà curative.
La mandragora, facilmente confondibile con altre piante commestibili, è un’erba spesso associata a magia e mitologia. Veniva usata nel Medioevo, quando la gente pensava avesse poteri magici e curativi. La mandragora autunnale è tossica, e ingerita in grandi quantità può essere mortale.
I sintomi che preannunciano l’intossicazione sono molteplici: si va da nausea, vomito, problemi intestinali, secchezza delle fauci e difficoltà a urinare per intossicazioni leggere, fino ad allucinazioni, delirio e tachicardia per le condizioni più gravi.

x