« Torna indietro

JESOLO, INAUGURATA LA CICLABILE DI VIA DANIMARCA

Il nuovo percorso rappresenta un importante anello di congiunzione tra le piste di vie Correr, Papa Luciani e M. L. King, consentendo a cittadini e turisti di spostarsi lungo una parte importante del Lido est e raggiungere poi i principali percorsi ciclabili del Lido

18.6.2021 – Un nuovo tracciato si aggiunge al già ricco itinerario di percorsi ciclopedonali della città di Jesolo. Si tratta della pista di via Danimarca, i cui lavori sono stati completati nelle scorse settimane e che, questa mattina, ha visto l’ufficiale taglio del nastro da parte del sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia e del vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Roberto Rugolotto.

Il tracciato, di circa mezzo chilometro, diventa così una importante infrastruttura di congiunzione tra le vie Corer, Papa Luciani e M. L. King ed implementando una interconnessione tra zone residenziali dell’entroterra del Lido est e il Lido centro. La pista è stata realizzata su sede propria con una larghezza di 2,5 metri, delimitata dalla carreggiata stradale da una aiuola verde. Dall’intersezione con via Corer il percorso costeggia il piano campagna e, con una passerella oltrepassa il canale Delle Dune per arrivare in corrispondenza della rotatoria su via Papa Luciani. Nelle prossime settimane saranno installati anche i nuovi punti di illuminazione pubblica, a tecnologia LED, che consentiranno di assicurare visibilità la notte sia sulla carreggiata stradale che sulla pista ciclopedonale.

“Passo dopo passo stiamo lavorando per costruire una città più fruibile dalla mobilità sostenibile. Il percorso da poco realizzato su via Danimarca, anche se non particolarmente lungo, consente di mettere in sicurezza gli spostamenti di residenti, cicloamatori e turisti, da e verso le aree del Lido tra le piazze Torino e Milano e poi verso il centro del nostro Lido e le zone del Corer retrostanti il litorale – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici, Roberto Rugolotto –. Questo tratto è importante anche perché si connetterà alla futura pista di via Ca’ Gamba, un progetto particolarmente complesso per l’ambito nel quale si inserisce, arrivato alla delicata fase degli espropri e che siamo fiduciosi di poter portare alla fase di cantiere nei primi mesi del nuovo anno”.

x