« Torna indietro

Festa San Biagio a Comiso: torna la fiera dal 10 al 12 Luglio

Si avvicina un appuntamento importante e molto sentito a Comiso, ovvero i festeggiamenti esterni di Luglio per il Patrono San Biagio. Dopo una festa liturgica, il 3 Febbraio, vissuta in maniera molto intima a causa delle restrizioni dovute al Covid, i comisani si apprestano a festeggiare il loro Patrono con qualche iniziativa in più (ma sempre meno rispetto agli anni pre-pandemia).

Ritorna la “Fiera di San Biagio”, che quest’anno si svolgerà da sabato 10 a lunedì 12 luglio. Gli interessati, già da oggi e fino al 2 luglio prossimo, possono presentare le istanze di occupazione del suolo pubblico presso gli uffici. “Usciamo, finalmente, da un lungo periodo buio e molti settori economici e produttivi conoscono una crisi che ha pochi precedenti nella storia. È ora il momento di ripartire – commenta l’assessore allo Sviluppo economico e al commercio Giuseppe Alfano – Nel nostro specifico, significa dare la possibilità agli ambulanti per le feste patronali e religiose di ricominciare a vivere le loro attività a pieno. È per questo che di concerto col sindaco Maria Rita Schembari abbiamo dato il consenso affinché quest’anno potesse svolgersi il mercato in occasione della festa del Patrono. Per la verità, eravamo già orientati a consentirne lo svolgimento in considerazione del favorevole trend registratosi negli ultimi tempi in merito ai dati pandemici, a maggior ragione ora che siamo entrati in zona bianca. È chiaro, però, che i rischi derivanti da Covid 19 non sono scomparsi, per cui rimangono in vigore tutti i protocolli di sicurezza, cioè distanziamento e uso della mascherina, qualora ciò sia necessario per la tutela della saluto di ciascuna persona”.

Gli ambulanti interessati possono contattare da subito gli uffici competenti telefonando al numero 0932.748311 per avere ulteriori informazioni, in modo da conoscere immediatamente a quanto ammonta il versamento relativo al tributo per l’occupazione del suolo pubblico in relazione allo spazio richiesto in modo da allegare all’istanza anche la ricevuta del pagamento. Ciò, di certo, eviterà le lunghe attese del sabato stesso per le incombenze burocratiche.

San Biagio è il Santo per eccellenza della città casmenea ed il 3 febbraio se ne celebra la ricorrenza con riti che affondano le loro radici nella notte dei tempi, come quello della benedizione della gola. Da medico a San Biagio sono stati attribuiti diversi miracoli, tra cui il salvataggio di un bambino che stava soffocando dopo aver ingerito una lisca di pesce, per questo è considerato il protettore delle malattie legate all’apparato respiratorio.

Il suo culto è tra i più antichi insieme a quello di San Nicola, ed è legato alla presenza di una comunità bizantina nei pressi del quartiere di Abraxia’s dell’antica Comicio.

x