« Torna indietro

movida violenta

Tenta il furto di un’auto, ma resta imbottigliato nel traffico. Arrestato per furto aggravato 55enne

Un tentativo di furto rocambolesco e grottesco che non è andato a buon fine. Arrestato per furto aggravato un altro salentino dopo gli episodi avvenuti nelle settimane scorse. Alle ore 13:30 di ieri 24 giugno, infatti, gli agenti in servizio presso la Sezione Volanti della Questura di Lecce, hanno arrestato per furto aggravato, in flagranza di reato, il pregiudicato Augusto Capoccia, 55enne leccese. Intorno alle ore 10 di ieri, infatti, la Centrale Operativa ha ricevuto una segnalazione da parte di un cittadino che, con voce concitata, ha riferito di avere subito il furto della sua autovettura, una “Citroen Berlingo” e di essersi messo all’inseguimento del ladro, fornendone al contempo la descrizione fisica. L’equipaggio della Sezione Volanti, intervenuto rapidamente in via Leuca, luogo dell’evento, ha bloccato l’autore del furto, identificandolo per Augusto Capoccia. L’azione criminosa dell’uomo si è rivelata alquanto rocambolesca, in quanto gli agenti intervenuti hanno accertato che il proprietario dell’autovettura, l’aveva parcheggiata  lasciando le chiavi inserite nel cruscotto. Dopo pochi minuti, essendo rimasto nelle vicinanze, si era avveduto che un uomo, sopraggiunto a bordo di una mountain bike, repentinamente si era introdotto nell’abitacolo della sua auto, allontanandosi. 

Arrestato per furto aggravato pregiudicato leccese

Scontro frontale tra un'auto e un bus di linea

La vittima a tal punto ha inseguito il ladro, il quale, vistosi scoperto e rimasto imbottigliato nel traffico cittadino, ha deciso di abbandonare l’abitacolo per poi tornare indietro e recuperare la sua bicicletta, tentando la fuga con un mezzo che gli garantisse un allontanamento repentino dal posto. Tutto ciò, non prima di cercare di intimidire il proprietario dell’auto che, nel frattempo, era riuscito a raggiungerlo, rappresentandogli il suo onorato curriculum da ex detenuto, dicendo che aveva scontato 15 anni di galera. Capoccia, prontamente bloccato dagli agenti, è stato arrestato per furto aggravato e, come disposto dal P.M. di turno della locale Procura della Repubblica, sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Lo stesso sarà giudicato con giudizio direttissimo nella giornata di domani. 

x