« Torna indietro

Aggressione omofoba a Milano, due ragazzi finiscono in ospedale

Il Cig Arcigay denuncia un’altra aggressione omofoba a Milano. “Dobbiamo purtroppo tornare a segnalare una ennesima aggressione omofoba, dopo quella denunciata proprio mentre festeggiavamo il Milano Pride in zona Sempione – si legge in una nota pubblicata sui canali social dell’associazione -. Ieri sera attorno alle 21 in via Manzoni due ragazzi sono stati aggrediti mentre si stavano recando a cena in bicicletta. Un uomo, dopo averli insultati, è piombato su di loro e ha preso a pugni uno dei due, buttandolo a terra e tirandogli calci; l’altro ragazzo, cercando di difendere il fidanzato, si è rotto la mano a causa della furia dell’aggressore. Una camionetta dell’esercito, che stazionava in piazza Scala, è intervenuta richiamata dalle grida e sul posto sono arrivate anche due volanti della Polizia. I ragazzi sono usciti poco fa dall’ospedale, uno con un trauma cranico e la faccia tumefatta, l’altro con la mano rotta in quattro punti. Ora sporgeranno denuncia. È un atto gravissimo. La nostra associazione esprime massima solidarietà alle vittime e le assisterà dal punto di vista legale. La società nel nostro Paese ha fatto diversi passi in avanti, negli ultimi decenni, riconoscendo l’importanza di maggiori diritti civili e maggiore tutela per le persone Lgbtqia +, ma è evidente che sono ancora troppo pochi: l’omotransfobia va sradicata e l’azione ora necessaria è culturale, istituzionale e politica. Ritorniamo a chiedere una rapida approvazione del ddl Zan come strumento utile a migliorare la vita della nostra comunità”.

x