« Torna indietro

gip siracusa

La storia dei 2 badanti casertani uccisi in Sicilia. Ecco la decisione del Gip del Tribunale di Siracusa

La Procura Generale di Catania ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato per il ristoratore di Siracusa Giampiero Riccioli, accusato di aver ucciso e aver occultato i cadaveri di Alessandro Sabatino, 40 anni, e Luigi Cerreto, 23 anni, entrambi casertani.

La storia a “Chi l’ha visto”

I due uomini, 2 badanti erano spariti il 12 maggio 2014 e i loro corpi furono ritrovati nel febbraio del 2021 a una decina di km da Siracusa, nel giardino della villa di Giampiero Riccioli, figlio dell’anziano che i 2 assistevano.

La storia è stata portata alla ribalta dalle ricerche avviate dalla trasmissione “Chi l’ha visto?”.

In seguito al ritrovamento l’uomo fu arrestato perché accusato del duplice omicidio ed al momento è ancora in carcere.

Il processo e il movente

Il Gip del Tribunale di Siracusa, su richiesta della Procura Generale di Catania, ha fissato per il prossimo 12 ottobre, dinanzi alla Corte d’ Assise, il processo a carico di Riccioli.

Riccioli, secondo l’accusa, avrebbe ucciso i due badanti perché avevano denunciato i maltrattamenti del figlio nei confronti dell’anziano padre.

Infatti sembrerebbe che all’epoca dei fatti, ci sarebbero stati forti dissapori tra Giampiero Riccioli e il padre. E i due badanti, appena entrati in servizio, avrebbero notato pesanti maltrattamenti a danno dell’anziano.

x