« Torna indietro

Valsamoggia (Bologna), sedicenne trovata morta in una scarpata: come e perché?

Il giallo. Chiara Gualzetti, sedicenne, era nel fiore degli anni. E’ scomparsa domenica 27 giugno. L’epilogo è dei peggiori: è stata trovata morta in una scarpata in zona Monteveglio, nel territorio di Valsamoggia. Il corpo della ragazza racconterà la sua storia in modo da ricostruire l’accaduto, le lesioni saranno analizzate. Il medico legale è intervenuto sul luogo. Per ora, le indagini non hanno ancora preso una direzione. I Carabinieri sono all’opera. Tutto è incominciato da un dubbio, da una preoccupazione: i genitori, falliti i primi tentativi di ricerca tra i conoscenti, hanno segnalato la sparizione. Anche il sindaco di Valsamoggia, Daniele Ruscigno, ha mobilitato i social. I messaggi di ricerca, formulati da famiglia e amici, si sono diffusi a macchia d’olio. La ragazza aveva maglia e pantaloncini neri. Ricostruiamo, per quanto possibile, l’accaduto: uscita di casa domenica mattina, Chiara non era più tornata a casa. Vincenzo, il padre, per ritrovarla aveva scelto queste parole: «Allerta persona scomparsa, cerchiamo volontari per le ricerche, quelli del primo turno partiranno dalle 15, area scoscesa parco Abbazia. Rispondete solo se realmente disponibili». Per quanto concerne l’esito della ricerca, ognuno sperava che la ragazza ricomparisse viva. Così non è stato: il tempo sgretolava la speranza.

x