« Torna indietro

Estorsione

Chiesto il pizzo ad un’impresa edile in Piazza Nazionale, arrestato 53enne. La parte sana di Napoli finalmente si ribella

L’uomo ha avvicinato alcuni operai chiedendo una somma di denaro.

Ieri pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile, in seguito ad un’attività info-investigativa, hanno arrestato un 53enne napoletano con precedenti di polizia, con l’accusa di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

I poliziotti hanno accertato che, nei giorni scorsi, l’uomo aveva avvicinato alcuni operai che stavano ristrutturando uno stabile nei pressi di Piazza Nazionale, chiedendo che gli venisse corrisposta una somma di denaro senza alcun titolo.

Gli agenti hanno quindi predisposto un servizio di osservazione. L’uomo si è nuovamente presentato sul cantiere edile, chiedendo un’altra volta del denaro sotto forma di estorsione. In quel momento sono intervenuti gli agenti che hanno bloccato ed arrestato l’uomo.

Purtroppo non è l’unico caso di tentata estorsione delle ultimi tempi. Uno degli ultimi si è verificato qualche giorno fa al cantiere nautico Pozzuoli, dove sono stati arrestati tre uomini vicini al clan “Longobardi-Beneduce” per la richiesta estorsiva di 2.000 euro.

Se da un lato aumento gli episodi legati al racket, crescono anche le denunce di negozianti ed imprenditori stanchi di vivere sotto il giogo minaccioso della camorra che impone estorsioni sempre più pressanti, se non viene fermata in tempo.

x