« Torna indietro

Montebelluna, borse di studio ai più bravi: richieste entro il 31 luglio

13.7.2021 – C’è tempo fino al 31 luglio per presentare le richieste per l’assegnazione delle borse di studio istituite dal Comune di Montebelluna a favore degli studenti delle secondarie – sia di primo che di secondo grado – che hanno concluso con merito l’anno scolastico 2020-2021.

Introdotta in via sperimentale nel 2016, l’iniziativa è stata poi riproposta nel corso degli anni e divenuta definitiva riscuotendo successo e consenso, soprattutto in quest’anno scolastico che si è nuovamente contraddistinto dalle problematiche causate dall’emergenza sanitaria dovuta al covid 19 e che ha colpito la popolazione scolastica mettendo a dura prova i ragazzi impediti nelle loro relazioni sociali e costretti all’apprendimento mediante la didattica a distanza in larga parte dell’anno scolastico.

Allo scopo di sostenere la cultura del merito, di contrastare l’evasione scolastica e supportare la motivazione all’apprendimento da parte degli studenti, il Comune ha stanziato 23.550 euro, cifra record se pensiamo che nella scorsa edizione erano 13.000 euro, per erogare un premio agli studenti meritevoli, residenti nel Comune di Montebelluna che alla fine dell’anno scolastico appena concluso hanno raggiunto il diploma di scuola secondaria di II° grado con un punteggio di 100/100 Lode e 100/100 o il diploma di licenza conclusiva del primo ciclo di istruzione (ex licenza di scuola media) con un punteggio di 10 Lode e 10.

Le borse di studio spaziano da un massimo di 450 euro ad un minimo di 150 euro e più precisamente:

  • 450 euro per chi ha conseguito il diploma di scuola secondaria di II° grado con un punteggio di 100/100 Lode;
  • 400 euro per chi ha conseguito il diploma di scuola secondaria di II° grado con un punteggio di 100/100;
  • 200 euro per chi ha conseguito il diploma di licenza conclusiva del primo ciclo di istruzione (ex licenza di scuola media) con un punteggio di 10 Lode;
  • 150 euro per chi ha conseguito il diploma di licenza conclusiva del primo ciclo di istruzione (ex licenza di scuola media) con un punteggio di 10.

Qualora i fondi previsti non dovessero essere sufficienti a soddisfare tutte le domande, si procederà proporzionalmente a ridurre il tetto massimo spettante a ciascun studente, al fine di dare corso a tutte le richieste.

Interviene l’assessore all’Istruzione Claudio Borgia: “Un’altra iniziativa concreta a sostegno delle famiglie e in particolare dei ragazzi che si sono impegnati nello studio in un anno tutt’altro che facile in cui hanno dovuto fare i conti con restrizioni e didattica a distanza. Abbiamo il dovere di infondere, con tutti i mezzi a nostra disposizione, la cultura del merito soprattutto in ambito scolastico ed è proprio per questo che abbiamo stanziato risorse adeguate e importanti. I contributi assegnati ad ogni categoria sono significativi, tra i più alti del territorio, e vanno incontro ad alcune esigenze dei ragazzi come, per esempio, il pagamento della prima rata dell’università, l’abbonamento del trasporto, l’acquisto di libri di testo o di strumenti informatici oppure, semplicemente, affrontare le spese di un meritato viaggio per conoscere nuove culture. Un grazie particolare va al Vice Sindaco reggente Elzo Severin che ha voluto rendere definitivo questo bando e ha deciso di organizzare un momento in cui consegnare le borse di studio ai ragazzi. L’incontro è per lunedì 9 agosto alle ore 11 in Municipio”.

x