« Torna indietro

spaccio

Provano a truffare un’anziana di Formia, ma trovano la polizia

Nel pomeriggio di ieri due ragazzi, di cui uno minorenne, hanno tentato un raggiro ai danni di una donna 90enne di Formia.

Il modus operandi è sempre più o meno lo stesso: uno di loro telefonava al telefono fisso spacciandosi per un nipote dell’anziana. Dopo aver riferito di aver acquistato un componente di un computer, spiegava alla “nonna” che da lì a breve si sarebbe presentato presso l’abitazione un corriere che le avrebbe portato un pacco per la cui consegna la donna avrebbe dovuto versare 2.900,00 euro in contanti.

Una truffa ‘classica’, che però andava a monte perchè la persona al telefono non poteva sapere di parlare con la figlia della donna, la quale fingeva di abboccare all’inganno ed informava i poliziotti del Commissariato di Formia. Non ci voleva molto perchè gli agenti preparassero un ‘comitato di benvenuto’ ai ragazzi che finivano così in trappola.

Per entrambi scattava l’inevitabile denuncia a piede libero alla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Roma per il più giovane e alla Procura presso il Tribunale di Cassino per l’altro.

Sono ora al vaglio degli inquirenti ulteriori segnalazioni di episodi analoghi, condotti con le medesime modalità telefoniche ed espedienti, al fine di verificare se la stessa coppia si sia resa autrice di ulteriori truffe nella zona ai danni di persone anziane.

Ad ogni buon conto i due, residenti nella provincia di Napoli, sono stati allontanati dal comune di Formia con emissione a loro carico del provvedimento di Foglio di Via Obbligatorio per anni tre tempestivamente emesso dal Questore di Latina.

x