« Torna indietro

Aemilia, confiscati beni per 10 milioni di euro a Falbo

La direzione investigativa antimafia ha confiscato beni per un valore di 10 milioni di euro all’imprenditore Francesco Falbo, di origini crotonese ma residente a Sorbolo, nell’ambito della vicenda Aemilia. Il provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Bologna, ha disposto la confisca, nel dettaglio, di 19 immobili situati in Emilia-Romagna, Lombardia e Calabria, 5 società di capitali, 5 autoveicoli e diversi rapporti bancari. Falbo è stato inoltre sottoposto a sorveglianza speciale e divieto di soggiorno nel comune di residenza per 5 anni.

Stefano Ravaglia

x