« Torna indietro

Riapre finalmente il Parco Archeologico di Kaukana: sarà possibile visitarlo già dal prossimo lunedì 26 luglio

Era chiuso da tempo, inutilizzato, trascurato, quasi abbandonato. Ma ora finalmente sarà di nuovo possibile usufruirne! Oggi è una data storica per quanti si dispiacevano ogni giorno nel vedere chiuso un sito archeologico affascinante e dalle grandi potenzialità, come dimostrato qualche anno fa grazie all’organizzazione di visite, spettacoli, iniziative che i villeggianti ricordano ancora con rammarico.

E’ stata firmata stamattina a Palazzo del Cigno, sede del Comune di Santa Croce Camerina, un’importante firma per il rilancio del turismo culturale sul territorio camarinense. Si tratta di una convenzione firmata dal Sindaco, Dott. Giovanni Barone e il Direttore del Parco Archeologico Kaukana e Cava Ispica, che prevede la fruizione gratuita del sito per i prossimi cinque anni.

Il Parco Archeologico di Kaukana sarà aperto già dal prossimo lunedì, 26 luglio fino al 26 Settembre con i seguenti orari di apertura: mattina 8,30-13,30, pomeriggio 15,30 -19,30, ingresso gratuito.

“La firma alla convenzione è un passo importante per il rilancio del turismo a Santa Croce Camerina – commenta il Sindaco Giovanni Barone. Per questo mi sento di ringraziare il Direttore del Parco Archeologico di Kaukana e Cava Ispica, l’Arch. Domenico Buzzone per aver dato la spinta al progetto per la riapertura del sito, dopo tanti anni di inattività. In un momento così difficile, dare segnali di un territorio aperto al turismo che offre nuove grandi opportunità culturali e turistiche per la visita della storica area, ma anche alla scoperta di nuove mete del nostro territorio. Mezzagnone ed il Parco di Kaukana – continua il Sindaco – saranno fruibili per le visite sperando che il periodo che stiamo attraversando a causa della pandemia, possa darci la possibilità di organizzare all’interno del Parco Archeologico di Kaukana degli eventi culturali e spettacoli a tema.”

Anche il Direttore del Parco Archeologico, Domenico Buzzone, ha parlato di un giorno importante per il sito in questione. “E’ una convenzione – ha detto Buzzone – che mette i due Enti in sinergia per far sì che questo territorio possa essere fruibile da tutto il territorio ibleo. Siamo finalmente riusciti a fare delle opere primarie per consentire l’accesso dei turisti che dopo tanti anni possono osservare quest’ampia testimonianza storica.” 

x