« Torna indietro

Fiamme a ridosso delle case e decine di ettari di bosco distrutti; la folle notte di fuoco sui monti Lepini

Roghi su roghi questa notte sui monti Lepini. Una contemporaneità di eventi che ha fatto pensare ad alcuni che ci fosse una regia comune. Fatto sta che sono stati decine gli ettari di bosco e macchia mediterranea andati in fumo.

Come riportano le autorità, le fiamme hanno devastato il territorio di Roccagorga, in località “Monte Fretano”, Maenza – “La Vaccara”, Sezze – Monte Trevi e Norma lungo la Norbana.

Fiamme che, come sottolineato anche da un aggiornamento di ieri notte dei vigili del fuoco di Latina, non hanno risparmiato neanche Spigno Saturnia

Roghi che hanno distrutto centinaia di ettari di biodiversità con un danno enorme per l’ambiente provocando, inoltre, un rischio enorme per la pubblica incolumità.

Specialmente a Sezze, infatti, le fiamme sono arrivate a pochi metri dalle case, costringendo molti ad abbandonarle precipitosamente. Per fortuna, almeno allo stato attuale delle cose, non risultano danni a cose o persone.

Ancora mentre vi stiamo scrivendo, i mezzi aerei continuano a sorvolare la zona per spegnere gli ultimi focolai.

Una questione che non ha lasciato indifferente il presidente della comunità Montana Quirino Briganti che, in un lungo post notturno, ha sottolineato come: “Occorre più coraggio nel denunciare incendi a carattere doloso provocati da irresponsabili, con un preciso disegno criminale, che auspichiamo vengano presto assicurati alla giustizia.

Da alcuni anni, infatti, assistiamo inermi ad un’escalation di roghi in un’area di pregio ambientale come la nostra che, da circa cinquanta anni, aspetta invano l’istituzione del “Parco Regionale dei Monti Lepini”. Il Parco potrebbe essere un valido strumento di ‘governance’ territoriale utile e strategico per la prevenzione, la tutela e la valorizzazione sistemica ed integrata dell’intera area.

Il nostro territorio viene invece continuamente violentato ed offeso da atti vergognosi, come quelli accaduti in queste ore, che hanno coinvolto diversi Comuni Lepini mettendo a rischio, con la perdita di biodiversità animale e vegetale, i peculiari habitat naturali dei Lepini.

Esprimo la mia personale solidarietà alle comunità colpite da questi incendi devastanti e sostegno a tutte le squadre di soccorso attive sul territorio”.

x