« Torna indietro

Si cerca Emanuel, 31enne di Buttigliera d’Asti scomparso martedì

Di Emanuel Marino, 31 anni, residente a Buttigliera d’Asti nessuno ha più notizie. Martedì 27 luglio è uscito di casa e non ha più fatto ritorno.

A chiedere un aiuto per trovarlo è la sorella, Chiara, che ha sporto denuncia ai carabinieri di Villanova d’Asti, e ha lanciato un appello sui social: “Mio fratello ha il telefono ma sicuramente si sarà scaricato, perché rispondeva alle telefonate ma ogni volta riferiva di essere in un luogo diverso dal precedente. È affetto da schizofrenia, probabilmente si è perso ed è confuso… Se lo avvistate, per cortesia, trattenetelo con una scusa e allertate i carabinieri di Villanova che hanno già raccolto la denuncia da parte della mia famiglia”.

Emanuel Marino, il giovane di Buttigliera d’Asti scomparso

Emanuel Marino ha 31 anni, è alto e robusto, ha i capelli rasati, pelle chiara e lentigginosa e gli occhi marrone nocciola. Quando è scomparso indossava una maglia gialla con un numero rosso, jeans scuri, scarpe nere e occhiali da sole a specchio.

Se qualcuno avvistasse il giovane, oltre ad allertare i carabinieri di Villanova, può rivolgersi alla sorella Chiara (347-3722441) o alla madre Maria Teresa (377 3072765).

Anche dai social intanto arriva già la solidarietà di molte persone. Infatti è nato un gruppo Facebook dedicato, “Troviamo Emanuel”, a cui si sono iscritte già 230 persone .

Intanto la Compagnia dei carabinieri di Villanova d’Asti ha attivato il piano ‘persone scomparse’.

Le ricerche di Emanuel: falso avvistamento questa mattina

Nella tarda mattinata di oggi sembrava che tutto si fosse già risolto per il meglio. La sorella Chiara segnalava infatti su Facebook “Stamattina ad Asti hanno visto un ragazzo corrispondente alla descrizione di mio fratello ma con indumenti diversi, era al bar che gridava agitato preso da una crisi, qualcuno ha chiamato la Croce Verde, è arrivata l’ambulanza ed il ragazzo in questione è salito di sua sponte sul mezzo, cosa che mi fa pensare che potrebbe essere lui, conoscendolo, ma è troppo presto per dirlo… In attesa di altre novità, incrociamo le dita”.

Purtroppo si è rivelato un falso allarme, come ha riportato sempre la sorella di Emanuel sui social: “purtroppo il ragazzo avvistato stamattina non è Emanuel, ma ora i carabinieri si stanno organizzando coi vigili del fuoco per continuare a cercarlo in zona Magnone… Se entro domattina non ci saranno novità, chiederemo il permesso di organizzare una squadra di volontari ed andremo a cercarlo… Sono a pezzi ma la speranza mi tiene attaccata all’ottimismo e cerco di fare pensieri positivi…”.

Le ricerche intanto continuano in tutto l’Astigiano, anche con l’ausilio di droni e cani molecolari.

Leggi anche: ASTI, PITBULL AGGREDISCE POLIZIOTTO E GLI STACCA UN PIEDE

x