« Torna indietro

Schizzi razzisti e commenti feroci: Sammartino-Sudano alla Lega è un caso nazionale

La foto è dello scorso 20 settembre. Luca Sammartino stretto alla inseparabile Valeria Sudano. Deputato regionale e senatrice per Italia Viva. Sorridono. Le schede elettorali in bella vista. “Andate sempre a votare. Chi non sceglie lascia il potere di farlo nelle mani di altri. Buon voto e Viva la democrazia per chi ancora ci crede…”, scrive Sammartino, nel plauso di chi lo sostiene.

E’ trascorso quasi un anno. E quell’inneggiare alla democrazia, al non lasciare “il potere agli altri di decidere l’esito di una campagna elettorale”, ha l’effetto di un boomerang dagli effetti dolorosissimi. Perché la notizia dell’imminente ufficialità del passaggio alla Lega della coppia catanese non ha scatenato soltanto mal di pancia all’interno di tutti i partiti e delle coalizioni coinvolte nel sorprendente cambio di casacca.

Sono feroci, senza appello, le reazioni del popolo del web, che poi è quello della vita reale, composto da oppositori e da potenziali elettori. Tutti contro la Sammartino e Sudano, e chi in quella cabina elettorale ha dato loro fiducia tace, perplesso, assuefatto o indifferente.

E l’indignazione di chi ha voluto dire la sua travalica i confini regionali. E’ un caso nazionale, l’arruolamento leghista benedetto da Matteo Salvini di due esponenti di spicco siciliani del Pd prima e dei renziani poi. Con tanto di schizzi razzisti “Siciliana ti senti essere furba sei solo una usurpatrice tu e il tuo fidanzato mi auguro che quando ci saranno di nuovo l’elezione nessuno vi voterà la gente come voi è pericolosa quanto vi hanno dato per cambiare idea”, con quel “siciliana” che suona a mo’ di stigma. Oppure “La politica in certe aree del Paese è questa roba qui un lavoro, si cambia come si cambia lavoro”, come se il cambio di casacca fosse “roba” soltanto di “certe aree del Paese”, riferendosi anche alla Sicilia, ovviamente…

C’è chi scrive: “A Lei come tanti altri eletti col PD e che ricoprono ruoli di peso vorrei chiedergli Ma che c**** c’entrate voi con un partito di sinistra Siete solo degli ipocriti arrivisti come il vostro leader ma avrete vita breve (politica si intende) e un ultima domanda, dove trovate il coraggio di guardarvi allo specchio tutte le mattine o quando guardate in faccia i vostri figli?”, “Dal pd alla lega? Anche in senso contrario sarebbe una bestemmia. Poi ti vengono a raccontare che la politica è a servizio della comunità.. ma che vadano a fare in c..”, “Trasformismo di coppia, due al prezzo di uno, stagione di saldi”, “È tipico degli italiani. Abbiamo una forte propensione verso gli sport acrobatici. Si salta facilmente da un carro all’altro, soprattutto quando si fiuta che possa essere un carro vincente. Questa gente che cambia sempre casacca non andrebbe votata per stroncare finalmente questa forma di opportunismo politico utile solo a se stessi”, “Forse il problema dei cambia casacca proviene dal fatto che in Italia i parlamentari hanno un compenso molto alto. Questo fa si che la persona pur di restare un parlamento è disponibile a tutto, ma proprio a tutto, pur di assicurarsi il seggio”, “Poi dice che uno pensa al mandato imperativo.Questa legislatura è davvero una girandola di colori. Che schifo”, “Deliziosi, lei e il suo compagno…”, “Ma che persone corrette e si solidi principi.. nella lega poi! Che squallore!”, “Queste persone sono la vergognaaaaaa della politica”, “Cosa non si fa per una poltrona”, “Passare dal PD, poi a IV e infine alla LEGA è il massimo della coerenza idealista!”.

E’ soltanto un estratto di un fiume burrascoso di opinioni e offese. Mentre si mantiene il profilo basso anche sulle pagine social della coppia “incriminata”. L’ultimo post pubblicato da Luca Sammartino è dello scorso venerdì.

La Sudano non comunica da prima.

x