« Torna indietro

Variante Delta: si trasmette come la varicella

Attenti alla variante Delta. Poiché molto contagiosa, ha maggiori probabilità di sfondare le protezioni offerte dai vaccini e può causare malattie più gravi di tutte le altre versioni conosciute del virus. Lo afferma il New York Times: “Sulla base di una presentazione interna diffusa all’interno dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Centers for disease control and prevention, Cdc), la variante Delta è da temere”.

Anche i vaccinati possono diffondere la variante Delta

E ancora: “Il dottor Rochelle P. Walensky, direttore dell’agenzia, ha affermato martedì che le persone vaccinate trasportano lo stesso virus delle persone non vaccinate nel naso e nella gola e possono diffonderlo altrettanto facilmente, anche se se meno spesso. Ma il documento interno delinea una visione più ampia e persino più cupa della variante. La variante Delta è più trasmissibile dei virus che causano Mers, Sars, Ebola, del comune raffreddore, dell’influenza stagionale e del vaiolo, ed è contagiosa come la varicella, secondo il documento, di cui una copia è stata ottenuta dal New York Times. Il prossimo passo per l’agenzia è ‘riconoscere che la guerra è cambiata”, afferma il documento. I suoi contenuti sono stati riportati per la prima volta dal Washington Post giovedì sera”.

Vaccinati che trasmettono la variante Delta? “evento raro, ma non impossibile”

“‘Il Cdc è molto preoccupato per i dati in arrivo che la variante Delta è una minaccia molto seria e richiede un’azione ora‘, ha affermato il dottor Walensky. Ci sono stati 71.000 nuovi casi al giorno in media negli Stati Uniti, a partire da giovedì. I nuovi dati suggeriscono che le persone vaccinate stanno diffondendo il virus e contribuiscono a quei numeri, anche se probabilmente in misura molto minore rispetto ai non vaccinati. Il direttore ha definito la trasmissione da persone vaccinate un evento raro, ma altri scienziati hanno suggerito che potrebbe essere più comune di quanto si pensasse in precedenza”.

x