« Torna indietro

Il lido Le Capannine distrutto nell’inferno di Catania

Più di un milione di euro di danni. Decine di lavoratori improvvisamente senza occupazione.

Un’azienda devastata, da rifondare, totalmente. Le fiamme che hanno trasformato Catania in un inferno hanno cancellato uno dei fiori all’occhiello del settore turistico/ricettivo del capoluogo etneo, apprezzato anche a livello internazionale grazie alle manifestazioni sportive, e non soltanto, che ha ospitato.

Tutto divorato dal fuoco: la scuola di Windsurf, i campi da beach volley, la palestra, le infrastrutture che accoglievano i clienti per godersi la spiaggia, il mare, per ristorarsi.

Poche ore dopo l’esplosione del dramma, siamo entrati dentro, dove ancora il fumo si solleva da quel che continua ad essere consumato da piccoli focolai ancora ingordi: ecco quel che resta…

x