« Torna indietro

orta di atella

Sparatoria a Gallipoli, 21enne esplode 16 colpi di pistola in strada per gelosia

Dopo le numerose operazioni svolte in queste ultime settimane, una sparatoria a Gallipoli continua a far parlare di sé il comune jonico, il centro pulsante della movida e dell’estate salentina e non solo. Residenti e turisti presenti, però, speravano che di Gallipoli si parlasse per altri motivi, invece questa mattina all’alba, molti di loro si sono dovuti svegliare con il terrore ed alcuni sono stati costretti ad allertare le forze dell’ordine. Il tutto per una sparatoria, 16 colpi di pistola esplosi per gelosia da un 21enne di origini albanesi. L’episodio è avvenuto intorno alle 6.30 di questa mattina e ha colpito la centralissima Via Kennedy. I residenti della zona sono stati svegliati dalla sparatoria a Gallipoli.

Sparatoria a Gallipoli, la dinamica della vicenda

Il far west sembra si sia scatenato per motivi di gelosia. Il 21enne di origini albanesi, infatti, ha impugnato la pistola e ha cominciato a premere il grilletto. La furia cieca, come detto, è stata causata da motivi di gelosia. Il ragazzo avrebbe adocchiato la sua ex ragazza rientrare a casa con un gruppo di amici ed in quel momento non ci avrebbe visto più e scatenato la sparatoria a Gallipoli. In pochi minuti, così, il 21enne avrebbe esploso 16 colpi di pistola, alcuni anche ad altezza uomo, ad indirizzo delle abitazioni limitrofe al posto in cui ha visto la sua ragazza. Fortunatamente nessuno dei presenti è stato colpito o sfiorato dai proiettili. I militari hanno cominciato le ricerche per rintracciare il giovane che, al momento, appare irreperibile, ma è già conosciuto alle forze dell’ordine per furto aggravato e ritiro della patente. Non risulta in possesso di un porto d’armi e questo complicherebbe ancor di più la sua posizione. La sua ex ragazza, una 26enne di Galatina, intanto, è stata ascoltata in mattinata in caserma.

x