« Torna indietro

farmacie

Tamponi rapidi a basso costo, nel Cusio nessuna farmacia aderisce

È con profondo rammarico che il Sindaco di Omegna, Paolo Marchioni, ha preso atto che nessuna Farmacia di Omegna e, in generale del Cusio, ha aderito al protocollo d’intesa stilato lo scorso 5 agosto tra il Ministro della Salute, il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Federfarma, Assofarm e FarmacieUnite.

L’intesa, volta a garantire, fino al prossimo 30 settembre la somministrazione dei tamponi rapidi al costo di soli 8 euro ai soggetti con età compresa tra gli 8 e i 12 anni, e a 15 euro per soggetti richiedenti di età maggiore o uguale a 18 anni, è stata completamente disattesa dalle Farmacie locali.

Le dichiarazioni del sindaco di Omegna

«Trovo francamente inaccettabile che le Farmacie di Omegna e dell’intera provincia del Verbano Cusio Ossola non abbiano aderito a una misura così importante per contenere e contrastare un virus che, a distanza di un anno e mezzo, rischia ancora di tenerci in scacco, e per fornire un servizio così importante alla popolazione che ne fa richiesta e che, per giunta, prevede una quota di contribuzione a carico della Pubblica Amministrazione».

Questo il commento del Sindaco Marchioni, che lancia un accorato appello affinché i farmacisti della città aderiscano quanto prima a questo protocollo d’intesa sui tamponi.

Leggi anche: VIVERONE (BI), GIOVANE TROVATA MORTA NEL LAGO: I RISULTATI DELL’AUTOPSIA

x