« Torna indietro

UnipolSai Fortitudo Bologna, foto di L. Bassani.

UnipolSai Fortitudo Bologna stende San Marino in Gara 2

Italian Baseball Series. L’attacco dell’UnipolSai Fortitudo Bologna guidato da Martini, stende San Marino e pareggia la serie. Gara 2 termina 17 a 7 per i biancoblu.

Italian Baseball Series. L’attacco dell’UnipolSai Fortitudo Bologna guidato da Martini, stende San Marino e pareggia la serie. Gara 2 termina 17 a 7 per i biancoblu.

Ottima reazione dell’UnipolSai Fortitudo baseball che si riscatta, in gara 2 contro San Marino, dopo aver ceduto gara 1 al team di Bindi. Gli uomini di Frignani indirizzano il match già al primo attacco a loro disposizione con ben 6 punti che fanno presagire una serata tranquilla per la compagine felsinea. I padroni di casa del San Marino, però, non si danno per vinti e cercano di rientrare in partita un punto alla volta. Gli uomini di Bindi segnano al 1°, al 4° ed al 5° inning dimezzando cosi lo svantaggio. La Fortitudo, dopo 4 inning a zero, torna a sbloccarsi al 6° attacco con un punto e poi incrementa il vantaggio all’8° con altre 2 segnature. Il big inning sammarinese nella parte bassa dell’8° ripresa rimette i padroni di casa nello specchietto retrovisore della Effe ma un ultimo attacco da ben 8 punti manda i titoli di coda al match con gli uomini di Frignani che possono festeggiare la vittoria e la parità nella serie. La partita si chiude sul 17 a 7 per l’UnipolSai.

A differenza di gara 1 gli attacchi iniziano a produrre fin da subito grazie anche ad un inizio difficile soprattutto del monte del San Marino. Il partente sammarinese Di Raffaelle fatica a trovare l’area di strike e regala 4 basi ball a Van Gurp ed a Dobboletta. Grazie ad una doppia rubata i giocatori felsinei si portano in seconda e terza base e sulla battuta in diamante di Martini arriva l’1 a 0 UnipolSai. La base ball a Marval mette i corridori agli angoli per la Effe, mentre un lancio pazzo regala il 2 a 0 bianco blu. La base ball a Leonora, 4° base ball nei primi 5 battitori del lineup bolognese mette fine al match di Di Raffaele. Il nuovo pitcher di Bindi, Nicola Garbella, viene accolto dai singoli di Loardi e Liberatore che valgono il momentaneo 4 a 0. Il doppio di Bertossi vale il 5 a 0 mentre il lancio pazzo su Dreni permette al ricevitore bolognese di siglare il 6 a 0. Al cambio campo il singolo di Angulo permette a Tromp (base ball) di accorciare subito le distanze. Il rilievo del San Marino frena le mazze bianco blu ed allora l’attacco locale prova a ricucire la distanza con la squadra di Frignani. Al 4° inning ci pensa Reginato a muovere il punteggio con un fuoricampo mentre l’inning successivo dimezza lo svantaggio tra le due squadre il punto siglato da Ferrini (base ball) su un errore felsineo in seguito alla battuta di Angulo. Dopo 4 riprese a zero, al 6° inning, torna a muoversi il punteggio fortitudino con la volata di Marval che porta a casa Van Gurp (singolo). Il settimo inning è di stallo, dopodiché sono nuovamente le mazze felsinee a farsi sentire con il fuoricampo di Van Gurp e la volata di Leonora che porta a casa Dobboletta (base ball) per il 9 a 3 bianco blu, nella parte alta dell’8° ripresa. Al cambio campo, però, San Marino mette a segno un big inning da 4 punti che li riporta prepotentemente a sole 2 lunghezze dall’UnipolSai. La base ad Epifano, l’errore difensivo sulla battuta di Tromp e la base a Ferrini riempiono tutti i cuscini. La base a Celli, lo strike out con lancio pazzo su Angulo ed il singolo di Sechopoulos portano gli uomini di Bindi sul 9 a 7. A chiudere il match ci pensa l’ultimo attacco degli uomini di Frignani con ben 8 punti. Inizia Bertossi con una base ball, il sacrificio di Dreni spinge in seconda il compagno di squadra mentre la base intenzionale a Van Gurp ed il singolo di Dobboletta riempiono le basi. Il singolo di Martini, la base ball a Marval e la volata di Leonora portano la Effe avanti 12 a 7. La base ball a Loardi torna a riempire le basi mentre il triplo di Liberatore le svuota. Sul 15 a 7 il triplo di Bertossi ed il singolo di Dreni fissano il punteggio sul definitivo 17 a 7.

MVP del match Martini Parilli Renzo Guillermo autore di 4 valide in 5 turni, 1 punto segnato, 2 punti portati a casa ed un doppio realizzato

IL TABELLINO

x