« Torna indietro

Albignasego, quattro nuove casette per i libri

In programma c’è di arrivare a installarne 13

16.8.2021 – Alcuni giorni fa sono state installate quattro casette dei libri in altrettanti parchi ad Albignasego. Si tratta di casette in legno dedicate al bookcrossing, un’iniziativa di scambio e distribuzione di libri gratuita, dove chi vuole può lasciare un volume o prenderlo in prestito.
Il progetto avviato dal Comitato Crea.ti.va. e dall’Amministrazione comunale, ha già portato all’installazione di otto casette, alle quali se ne aggiungeranno a breve altre cinque.


Le ultime arrivate sono state posizionate al parco di via Quasimodo a San Tommaso, al parco nuovo dei Ferri e al parco di Lion (in via San Daniele), mentre la quarta è stata riposizionava al parco “Giallo” di via Santa Caterina da Siena a San Giacomo, in sostituzione di una che era stata precedentemente collocata, ma poi rimossa in quanto vittima di atti vandalici.
«Le nuove casette sono quasi delle opere d’arte» dichiara l’assessore Valentina Luise, che con il sindaco Filippo Giacinti ha partecipato alla loro installazione «e sono state decorate dal gruppo Artiste in collezionismo, fondato da Franca Donati Franceschi».Particolarmente significativo, inoltre, l’approvvigionamento di libri inseriti al loro interno. «Abbiamo pensato di arricchire le casette con dei volumi che avessero anche una finalità solidale» precisa infatti Massimo Geremia, del Comitato Crea.ti.va., «acquistando libri nuovi al “Banco della Speranza”, presente ogni seconda domenica del mese al mercatino dell’usato e dell’antiquariato di Montegrotto Terme: in questo modo noi arricchiamo le nostre casette e il ricavato della vendita dei libri andrà a sostenere i progetti della Città della Speranza».

Oltre alle quattro casette posizionate nei giorni scorsi, le altre si trovano una nel parco di via Tintoretto a Sant’Agostino e ben tre al parco Alvarez di Mandriola.
È in programma di posizionarne altre cinque: al parco di via Modigliani a Sant’Agostino, al giardino Tosi a Carpanedo, al parco della Costituzione a San Tommaso, in via Moncenisio a San Giacomo e in via XVI Marzo a San Lorenzo.

«Un’iniziativa che ha riscosso fin da subito il gradimento dei cittadini, specialmente dei più piccini» dichiara il sindaco Filippo Giacinti, «che sanno che possono andare al parco a giocare, ma anche a leggere un libretto, seduti sulle panchine, oppure portandoseli a casa. Un po’ alla volta si sta creando una vera è proprio biblioteca itinerante nei parchi di tutti i quartieri della Città. Un’iniziativa culturale che mira a stimolare la buona pratica della lettura. Ringrazio il Comitato Crea.ti.va. per questa iniziativa e le Artiste in collezionismo, che con le loro opere hanno contribuito a migliorare l’arredo urbano dei nostri parchi».

x