« Torna indietro

Stretta sui controlli a Gallipoli. Denuncia per un ladro, in manette 50enne che guidava ubriaco

Continua senza sosta la stretta sui controlli a Gallipoli da parte delle forze dell’ordine del territorio. Dopo quelli effettuati nelle settimane e nei giorni precedenti, infatti, nel corso del dispositivo di controllo del territorio, gli agenti del Commissariato di Polizia di Gallipoli, insieme ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce, impiegato come rinforzo estivo, nella giornata di ieri hanno denunciato un noto pregiudicato 28enne del posto per furto in abitazione e hanno arrestato un 50enne di Galatone per evasione dagli arresti domiciliari, denunciando lo stesso per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica.

Stretta sui controlli a Gallipoli, le due vicende

Nello specifico, ieri mattina, si è verificato un furto in un appartamento di Baia Verde, posto dal quale il ladro ha portato via oltre 800 euro in contanti ed un orologio di valore, scappando con una bicicletta elettrica di colore nero. Riconosciuto da un testimone senza ombra di dubbio come un noto ladro gallipolino ed inseguito dallo stesso fino a quando non ha fatto perdere le proprie tracce, il 28enne gallipolino è stato denunciato dagli agenti per furto in appartamento. Sempre nella giornata di ieri, durante questa stretta sui controlli a Gallipoli, un 50enne di Galatone è stato arrestato per evasione dagli arresti domiciliari e denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica. Nel primo pomeriggio di ieri, infatti, sono arrivate numerose segnalazioni al 113 di una macchina che zigzagava su varie vie, tra cui quelle di Lido Conchiglie, urtando con violenza le auto in sosta ed in transito. Gli agenti, impegnati nella stretta sui controlli a Gallipoli, hanno subito perlustrato la zona e dopo pochi minuti hanno rintracciato e bloccato l’auto, evitando così che potesse provocare incidenti stradali ancora più gravi. Dalla macchina sono scesi due congiunti, entrambi visibilmente ubriachi. Alla guida della vettura c’era un 50enne di Galatone che si è rifiutato di sottoporsi al test alcolemico e per questo è stato denunciato per guida in stato d’ebbrezza, Da un controllo più approfondito, inoltre, è emerso che lo stesso era sottoposto agli arresti domiciliari. Giudicato questa mattina in udienza direttissima, il 50enne, che continuerà a stare agli arresti domiciliari, è stato condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione. 

x