« Torna indietro

Pontinia, le precisazioni del sindaco: “L’ordinanza è stata emanata in via prudenziale”

Il comune di Pontinia ha diffuso, qualche minuto, fa un comunicato stampa facendo il punto della situazione in merito all’incendio che, ieri sera, ha colpito l’impianto di gestione e smaltimento rifiuti della Sep di Pontinia.

“A seguito dell’incendio che domenica sera ha colpito lo stabilimento della Società Ecologica Pontina srl (Sep), nell’area di Mazzocchio – si legge – il sindaco di Pontinia, Carlo Medici, ha emanato un’ordinanza con cui vengono disposte misure precauzionali per la popolazione.

L’obiettivo è quello di ridurre in via cautelativa le esposizioni dei residenti e degli insediamenti della zona interessata alla nube e ai prodotti della combustione.

Pertanto, nel raggio di mille metri dallo stabilimento, è stato disposto di: mantenere chiuse le finestre; non raccogliere prodotti ortofrutticoli in loco e assicurare in ogni caso un preliminare accurato lavaggio degli stessi; lavare le superfici esterne che sono possibili siti di accumulo di polveri; effettuare la sostituzione/pulizia dei filtri e delle condotte degli impianti di condizionamento dell’aria; non effettuare manifestazioni ludico sportive, fruizione di impianti natatori e solarium o altri eventi programmati all’aperto; mantenere gli animali domestici e da allevamento al coperto con divieto di pascolo.

Il provvedimento ha validità sino al termine delle operazioni di completo spegnimento dell’incendio, fatta salva ogni modifica in base ai risultati analitici sulla qualità dell’aria. Eventuali diverse disposizioni saranno comunicate in modo tempestivo.

Intanto, nella giornata odierna, dopo un primo sopralluogo nell’immediatezza dei fatti domenica sera, il sindaco Carlo Medici, accompagnato da alcuni consiglieri, si è recato nuovamente sul posto.  “Ringrazio innanzitutto il Prefetto i vigili del fuoco e le forze dell’ordine per l’egregio lavoro che hanno svolto in queste ore. Tutti gli enti preposti sono stati prontamente nella giornata odierna, Asl, Arpa e Nipaf per la tutela della salute pubblica e le indagini del caso. Come Comune, abbiamo emanato in via prudenziale un’ordinanza in attesa di ricevere i risultati analitici sulla qualità dell’aria per i quali il campionamento da parte di Arpa è iniziato questa mattina. Dopodiché, alla luce di quei dati, stabiliremo il da farsi. Su quanto accaduto domenica, invece, bisognerà attendere la conclusione delle indagini per capire le cause del rogo“, dichiara il sindaco Carlo Medici.

x