« Torna indietro

Russia spionaggio vaccino

Obbligo vaccinale e terza dose, Draghi: “Sì e Sì” (i commenti della politica)

Mario Draghi, a una domanda su obbligatorietà del vaccino e terza dose, ha risposto con due secchi “sì”. Si parlerà di obbligo vaccinale, quando Ema e Aifa dichiareranno il vaccino non più farmaco emergenziale, ma ordinario. Il presidente del Consiglio ha aggiunto: “L’applicazione del green pass mi pare stia andando bene. Sui trasporti ci saranno sempre dei casi di foto di mezzi pieni, ma in generale la preparazione è stata ben fatta“. Estendere la validità del certificato verde? “ne stiamo discutendo con il ministro Speranza, l’orientamento è sì, andrà esteso, per decidere quali passi, quali settori, ci sarà una cabina di regia, come per altro è stato chiesto dal senatore Salvini, ma sì l’orientamento è quello“.

L’Ema ha scritto in una nota che “sulla base delle attuali evidenze, non c’è una necessità urgente di somministrare una dose di richiamo vaccinale nella popolazione già totalmente vaccinata”. Staremo a vedere.

Letta: “la sicurezza è la condizione per la libertà”

Enrico Letta (Pd) ha affidato ai social queste parole: “Il Pd è per estendere obbligo #vaccino e #greenpass. Sono molto d’accordo con la linea che sta portando avanti #MarioDraghi: la sicurezza è la condizione per la libertà. Nella maggioranza di governo chi è contro il Green pass è contro la libertà e contro la sicurezza”.

Matteo Renzi (Italia Viva) lo ha detto e ripetuto: “Io sono per l’obbligo vaccinale”.

Nicola Fratoianni (Sinistra italiana) ha dichiarato ai microfoni di Agorà: “Sono stato tra i primi a dirmi disponibile all’obbligo: invece di un obbligo surrettizio, lo Stato si assuma le proprie responsabilità.”

Gelmini: “messaggio di grande fiducia”

Mariastella Gelmini (Forza Italia) scrive in un post: “Dai più giovani sta arrivando un messaggio di grande fiducia. I tanti ragazzi in fila per vaccinarsi, senza prenotazione, in molte Regioni è la miglior risposta che potesse arrivare dopo le polemiche di questi giorni. Avanti così”.

Conte: “Credo che la responsabilità degli italiani ci sia stata”

Giuseppe Conte (M5S) qualche giorno fa si era espresso in questo modo: “Sono per la ‘non obbligatorietà’ del vaccino. Credo che la responsabilità degli italiani ci sia stata”. Pierpaolo Sileri, meno categorico, ha aggiunto: “No all’obbligo di vaccinazione per gli studenti, sì ai test salivari nelle scuole”. In sintesi, l’obiettivo è raggiungere l’immunità di gregge: su questa base bisogna discutere in merito all’obbligatorietà.

Salvini: l’obbligo vaccinale “non esiste in nessun Paese europeo”

Obbligo vaccinale? Matteo Salvini (Lega) non è affatto d’accordo. Intervistato da Affari italiani, ha dichiarato: “In caso di divergenze su singoli provvedimenti, la Lega confermerà in Parlamento le sue posizioni di sempre, evidentemente diverse da quelle della sinistra su temi come aumento delle tasse, immigrazione, taglio delle pensioni e obbligo vaccinale (che non esiste in nessun Paese europeo)” Sui social ha aggiunto: “Tamponi gratuiti, salivari e rapidi, per tutti. Così si aiutano gli Italiani, questo chiede la Lega”.

Meloni: Green pass? “misura economicida”

Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia) si è espressa in questo modo: “Draghi annuncia la volontà di estendere il green pass, nonostante sia una misura economicida e inutile a combattere il contagio, e dice sì all’introduzione dell’obbligo vaccinale”. Questa forza politica non ha mai nascosto di essere critica di fronte al governo.

Peraltro, con il Coronavirus, la vita e il suo travaglio è “in questo seguitare una muraglia/che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia“. (Eugenio Montale, ‘Meriggiare pallido e assorto’)

x