« Torna indietro

Figc rinvia a tempo indeterminato scadenze per pagamenti tasse e contributi

Il calcio italiano era in difficoltà da tempo, ma il Covid sembra averlo messo in ginocchio. Gli stadi chiusi non erano la sola e reale ragione della crisi. Da giorni, con l’approssimarsi delle prime scadenze fissate dai regolamenti (30 settembre per la Serie A, 16 settembre per B e C), era ricominciata la solita frenesia tra i presidenti a corto di liquidità. C’erano da saldare le ritenute fiscali dallo scorso marzo a oggi, praticamente mezzo anno di tasse e contributi, con pesanti penalizzazioni in classifica per chi non lo avesse fatto. Nel frattempo, però, è arrivato il salvagente della FIGC che ha rinviato i pagamenti senza fissare una nuova data. Se ne riparlerà in tempi migliori.

x