« Torna indietro

Udinese-Napoli 0-4, valanga azzurra in Friuli. Le pagelle irriverenti: Insigne “scippato”

Un Napoli scintillante demolisce l’Udinese in casa: Koulibaly e Osimhen sugli scudi.

UDINESE-NAPOLI 0-4

MARCATORI: Osimhen 24′, Rrhamani 35′, Koulibaly 52′, Lozano 84′.

Un Napoli scintillante ed autoritario impone alla Dacia Arena la legge più ovvia nel calcio: quella del più forte. Un poker sontuoso di una squadra letteralmente perfetta che ha sciorinato un calcio piacevole e spumeggiante dal primo all’ultimo minuto. Ecco le nostre pagelle “irriverenti”.

OSPINA: E niente, si diverte proprio a mettere a dura prova le coronarie dei tifosi del Napoli quando gigioneggia nell’area piccola con il pallone tra i piedi. Quasi combina un pasticcio sullo 0-0 sul pressing di Deloufeu. Per fortuna nessun danno. Chiude la saracinesca nel finale con una parata attenta e non banale su tiro di Pussetto. 6: PAZZARIELLO.

DI LORENZO: Riportato sul binario di destra dopo la parentesi a sinistra di Europa League, riprende ad arare la fascia come sa fare. Frequenti le sovrapposizioni a Politano che mandano in tilt la catena di sinistra della difesa udinese. 6,5: FRECCIA.

RRHAMANI: Deve ancora trovare l’intesa perfetta con Koulibaly, ma sta crescendo notevolmente sotto l’ala protettiva del gigante senegalese. I due confezionano anche un assist ed un gol, l’ideale per suggellare la nascita di una nuova coppia felice. 7: FEDELE SCUDIERO.

KOULIBALY: Difficile trovare parole per questo ragazzone che ormai è all’apice della sua maturità calcistica. Perfetto negli interventi difensivi ed a fine partita colleziona un assist ed un gol (e che gol!). Mica male per un difensore. Se poi ci si aggiunge che è praticamente insuperabile, diventa una potenziale arma di distruzione di massa! Continua così Kalidou. 7,5: ILLEGALE.

MARIO RUI: Volevano buttarlo ed invece il nostro Marettiello continua a raccogliere consensi grazie alla cura Spalletti che lo ha letteralmente fatto rinascere. Perfetto il lancio che dà il la al primo gol azzurro, attento in difesa e propositivo in attacco. 6,5: RINVIGORITO.

FABIAN RUIZ: Sta prendendo sempre più confidenza nel ruolo di regista di centrocampo. Non velocissimo di piede ma veloce di pensiero. Fa girare sapientemente la squadra, mettendo ordine e pulizia al centrocampo. Un bellissimo tiro stampato sul palo interno grida ancora vendetta. 6,5: PRINCIPESCO.

ANGUISSA: Se Fabian Ruiz è la mente, lui è il braccio del centrocampo. Una potenza muscolare straripante che gli consente di vincere ogni duello a centrocampo. Senza ombra di dubbio uno dei migliori acquisti last minute del Napoli. 7,5: DEVASTANTE.

POLITANO: Quando parte palla al piede da quel lato succede sempre qualcosa di interessante. Una prestazione decisamente convincente, manca solo il gol che sicuramente arriverà presto se continuerà a giocare così. 6,5: TIRAMOLLA.

ELMAS: Un moto perpetuo ed incessante che fa correre a vuoto gli avversari. Nel finale si sposta a sinistra, entrando nell’azione del gol di Lozano. Un vero jolly che Spalletti può usare a seconda delle necessità. 6,5: PASSEPARTOUT.

INSIGNE: La vittoria agli Europei lo ha fatto diventare un calciatore universale e finalmente consapevole dei suoi mezzi. Non forza la giocata, fa cose semplici, tanto il coniglio dal cilindro lo caccia sempre fuori. Ed infatti se il tiro a giro viene neutralizzato c’è sempre il pallonetto nel ricco repertorio di casa Insigne. Peccato che il gol gli venga “rubato” dal cannibale Osimhen. 7: SCIPPATO.

OSIMHEN: Una vera forza della natura: dopo la scintillante doppietta in Europa League, si prende ancora la scena e soprattutto la “ruba” a Insigne, scaraventando un pallone che forse sarebbe entrato in porta lo stesso. Alle sue spalle c’era però un difensore udinese e quindi ha fatto benissimo a buttarla dentro. Una condizione fisica letteralmente straripante. 7,5: ROBIN HOOD.

LOZANO: Il messicano entra con la voglia di spaccare il mondo, anche perché vuole riprendersi il posto da titolare. Non tradisce e, vestendosi da Insigne, trova un bellissimo gol a giro per il definitivo 0-4. 6,5: LOZIGNE.

ZIELINSKI: Ancora non al top dopo lo stop muscolare, ma mette in mostra la sua solita eleganza soprattutto nel difendere palloni. E quando sarà al massimo della forma si divertirà ancora di più in questo Napoli. 6: IN RIPRESA.

OUNAS: Sfrutta benissimo i minuti che Spalletti gli concede e riesce ad essere sempre incisivo. 6: PEPERINO.

PETAGNA: Giusto il tempo di dire “c’ero anch’io”. sv

ZANOLI: Una bella soddisfazione per il baby della Primavera che esordisce con la squadra azzurra. Magari potrebbe tornare utile in futuro. sv

SPALLETTI: Non sbaglia assolutamente nulla: dalla scelta dell’11 iniziale, all’impostazione tattica fino alle sostituzioni. La sua è una squadra feroce, capace però di massimizzare l’enorme qualità a disposizione. 7,5: IMPECCABILE.

x