« Torna indietro

Denise, Pm, durissimo attacco contro l’avv. Frazzitta. “Alto rischio inquinamento indagini”

“Altissimo il rischio di “inquinamento” indotto dalla maniera asfissiante in cui i mezzi di informazione trattano il caso Denise Pipitone”. E’ questo l’allarme che i Pm di Marsala, che hanno indagato sulla scomparsa della piccola sparita a Mazara del Vallo

“Altissimo il rischio di “inquinamento” indotto dalla maniera asfissiante in cui i mezzi di informazione trattano il caso Denise Pipitone“. E’ questo l’allarme che i Pm di Marsala, che hanno indagato sulla scomparsa della piccola sparita a Mazara del Vallo l’1 settembre del 2004, mettono nero su bianco nel provvedimento con cui la scorsa settimana hanno chiesto l’archiviazione dell’inchiesta.

Nella motivazione si ripercorrono tutti i nuovi accertamenti e si ricostruiscono le storie di falsi testimoni come quella di Antonella Allegrini e del marito Paolo Erba, indagati insieme alla ex moglie del padre naturale di Denise, Anna Corona che sono stati smascherati e hanno confessato di essersi inventati tutto.

Confessione che, di fatto, ha fatto cadere il reato. I due avevano che avevano preso contatti con l’avv. della madre di Denise, Giacomo Frazzitta, avevano raccontato di aver visto Denise nell’hotel di Mazara dove lavorava la Corona, proprio il giorno della scomparsa. Gli accertamenti che gli inquirenti hanno fatto – sia bancari sia telefonici – hanno dimostrato che i due si erano inventati tutto.

“La vicenda – scrivono i magistrati – è descritta così nel dettaglio da tutti i mezzi di informazione che chiunque potrebbe avere il ruolo di testimone… Mitomani, personaggi che si inseriscono indebitamente in questa vicenda ed è forte il rischio che persone innocenti vengano trasformati in mostri da sbattere in galera”.

Questo l’epilogo: dopo aver scoperto le bugie dei due, i Pm li convocano. La donna, terrorizzata, chiama l’avv. Frazzitta ma la conversazione è intercettata. Scrivono i Pm: “L’avvocato non segue una linea di condotta prudenziale, non potendo conoscere le bugie della donna, esprime giudizi “pesanti” (Sono puerili…! I magistrati fanno schifo cara signora…) sui magistrati”. Chiaramente l’avvocato Frazzitta non sapeva che la conversazione era intercettata.
   

x