« Torna indietro

Mestre, sabato al mercato agricolo di Campagna Amica mostra e degustazioni dei vini doc Lison Pramaggiore e doc Piave. Alle 10.30 la rievocazione della pigiatura

23.9.2021 – In campagna è tempo di vendemmia e per festeggiare questo momento, nei mercati coperti di Campagna Amica di tutt’Italia, gli operatori agricoli intratterranno i clienti con dimostrazioni in diretta legate al mondo del vino. Cosi’ accadrà anche al mercato di Mestre in Via Palamidese 3/5 dove Orazio Franchi tecnico enologo di Coldiretti sarà disponibile dalle ore 10.00 alle ore 12.00 con una esposizione di vini doc Piave e Lison Pramaggiore.

Si potrà anche degustarli nel rispetto delle norme anti covid, assaporandone le note, i profumi e i colori tipici dei vini veneziani. “ L’assaggio guidato del vino- specifica Orazio Franchi- consente anche ai meno esperti di valutarne le caratteristiche organolettiche e individuarne le migliori modalità di utilizzo ed abbinamento con le pietanze. Con la degustazione si imparerà a conoscere un vino e a capirlo. Riconoscere gli odori, i profumi, i sapori ci aiuta inoltre a scegliere un vino di qualità.”


E di qualità si parla in riferimento alla vendemmia in corso che si sta rivelando eccezionale anche nella quantità, contro ogni aspettativa, specie nelle zone dove la gelata primaverile e le grandinate diffuse non hanno provocato gravi danni e dunque ripercussioni sulla produzione. A determinare la qualità sono le buone gradazioni e lo stato sanitario delle uve che può considerarsi ad ora perfetto. Sicuramente per fine della prossima settimana le uve bianche saranno tutte in cantina, ma già è iniziata la vendemmia dei rossi, in particolare del Merlot. “Il clima ci mette sempre più a dura prova- afferma Andrea Colla presidente di Coldiretti Venezia- ma l’esperienza, la dedizione e la professionalità dei nostri viticoltori consentono di raggiungere risultati di grande soddisfazione”.

Sabato mattina alle ore 10.30 presso il mercato coperto di Campagna Amica si terrà una rievocazione della pigiatura. “E’ un modo per riscoprire l’affascinante rito della vendemmia, avvicinare grandi e piccini all’agricoltura e alla storia dei nostri padri – commenta Davide Montino presidente di Agrimercato Venezia–far conoscere li usi e costumi antichi ma ancora vivi nella memoria delle famiglie contadine. Ovviamente si tratta di una manifestazione a scopo puramente rievocativo che non può tenere in considerazione i tanti accorgimenti che, sempre di più, vengono messi in opera dai viticoltori per ottenere un buon vino.”

Grappoli d’uva di raboso, vitigno autoctono a bacca nera dell’area del Piave, appena raccolti verranno consegnati alla Pro Loco di Mestre dalle aziende di campagna amica per addobbare i carri che verranno posizionati Sabato 25 Settembre tra via Caneve e Viale Garibaldi fronte Municipio, altro modo per richiamare il momento della vendemmia, oggi protagonista nelle nostre campagne veneziane.

x