« Torna indietro

Il sindaco di Santa Lucia di Piave , di professione medico, ha spiegato: “Non sono un no vax, ma ritengo che la vaccinazione debba essere una scelta responsabile”

Da oggi il sindaco di Santa Lucia di Piave, nel Trevigiano, ha un nuovo ufficio: è un gazebo installato a lato del municipio. Il primo cittadino Riccardo Szumski, di professione medico e vicino ai no vax, non è vaccinato e non ha intenzione di sottoporsi al tampone ogni due giorni per poter ottenere il Green pass e svolgere il suo lavoro. Per questo ha deciso di aprire un ufficio all’aria aperta per poter svolgere le sue funzioni istituzionali. Lo riporta “Il Gazzettino”, a cui il sindaco-medico ha spiegato il motivo del suo gesto: “Non sono un no vax, ma ritengo che la vaccinazione debba essere una scelta responsabile”.

sindaco treviso
Il sindaco Szumski

Il motivo del suo gesto

“Io non mi sono vaccinato, ma non dico ai miei pazienti di non vaccinarsi, confrontiamo assieme i pro e i contro della vaccinazione per ognuno, e io la vaccinazione la faccio a chi me la chiede. Ma, per quanto mi riguarda, voglio essere libero di poterla fare o no”, ha puntualizzato il sindaco.

Non è la prima volta che Szumski esprime posizioni discutibili sulla pandemia di Covid-19. Da un anno e mezzo parla, infatti, di “dittatura sanitaria” e si è scontrato con l’Azienda sanitaria e l’Ordine dei medici che l’hanno richiamato diverse volte.

Oltre ad essere uno dei fautori delle terapie domiciliari precoci, è già nel mirino delle autorità sanitarie locali per un’esenzione dal vaccino firmata a una paziente non presente nella sua lista, un’insegnante del Friuli.

x