« Torna indietro

UNA PASSEGGIATA NEL FUTURO GIARDINO ARCHEOLOGICO

Il 26 settembre in occasione delle Giornate europee del patrimonio la Soprintendenza e gli archeologi accompagnano il pubblico alla scoperta della necropoli romana lungo l’antica via Aurelia a Venturina Terme
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, domenica 26 settembre, dalle 14 alle 18, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Pisa e Livorno, in collaborazione con il Comune di Campiglia Marittima e il Trust Sostratos presenta gli scavi in corso a Venturina Terme in località Caldana. Il personale della Soprintendenza, insieme con gli archeologi che hanno coordinato lo scavo, accompagneranno i visitatori alla scoperta di un tratto della Via Aurelia e della necropoli romana che la fiancheggiava. Accesso libero.
“Si tratta di un primo importante passo sulla strada della musealizzazione dell’area, che inizierà nei prossimi mesi e si concluderà completamente solo alla fine dello scavo – dichiara l’assessore alla cultura di Campiglia Marittima Gianluca Camerini – Ringrazio la Soprintendenza e, in particolare il dott. Andrea Camilli, per l’attenzione dimostrata, il dott. Lorenzo Benini e Sostratos per il sostegno ed il rinnovato interesse, e il dott. Alessandro Viesti e la sua equipe per gli ottimi risultati ottenuti”.
Dopo la campagna 2020 durante la quale sono state condotte indagini archeologiche nelle tre aree limitrofe all’abitato di Venturina Terme (Pulledraia, Mausoleo romano di Caldana e area della Via Aurelia/Aemilia Scauri) i saggi sono ripresi quest’anno nell’area della Pulledraia dove il gruppo di studio ha operato nel mese di luglio rinvenendo sepolture che rivelano la presenza di una estesa necropoli di età romana e tardoantica in prossimità del tracciato della Via Aurelia. Nel mese di agosto si sono svolte a Campiglia Marittima due serate dedicate al jazz e alla presentazione dei primi, molto soddisfacenti, risultati ottenuti: un pubblico attento e interessato ha assistito a queste iniziative denominate Archeojazz, dove la parte della divulgazione scientifica è stata curata dal dott. Camilli della Soprintendenza, dal dott. Benini di Sostratos e dall’archeologo dott. Viesti.
La nuova occasione di presentazione pubblica, questa volta in loco, per le Giornate Europee del Patrimonio è un interessante appuntamento per confermare l’interesse nei confronti del progetto dell’Amministrazione comunale che oltre a rivestire un intrinseco valore scientifico si pensa che possa ampliare e differenziare l’offerta turistico-culturale del comune di Campiglia Marittima e del territorio. “Un’occasione importante per raccontare il nostro territorio – commenta la sindaca Alberta Ticciati – le nostre radici che grazie alla volontà di questa Amministrazione e della Soprintendenza con il fondamentale contributo di Sostratos possono diventare patrimonio di tutti e andare a costituire un valore aggiunto per la promozione del nostro bellissimo territorio”

x