« Torna indietro

Ancora fiamme nel Salento, distrutti 10 ettari di vegetazione sulla Lecce – San Cataldo

Dopo i tanti episodi di quest’estate, sia di danni alla vegetazione che di atti dolosi ad abitazioni ed auto, ancora fiamme nel Salento. Ancora un incendio, quindi, che coinvolge e danneggia ulteriormente vegetazione e macchia nel territorio salentino, dopo un’estate terribile che ha martoriato in lungo e largo, dall’Alto al Basso Salento, l’intero panorama. L’ultimo episodio si è registrato nella tarda mattinata di oggi lungo la strada provinciale che collega la città di Lecce alla marina di San Cataldo. Qui, all’altezza del settimo Km. circa, alcuni piromani sono entrati in azione, dando alle fiamme una decina di ettari di vegetazione e alberi di pino marino.

Fiamme nel Salento, appurata la natura dolosa del rogo

incendio ariano irpino

L’ennesima giornata di fiamme nel Salento, arrivata dopo alcune settimane di tregua, almeno per quel che riguarda la vegetazione e gli atti dei piromani contro di essa, è stata anche alimentata ancor di più dal forte vento di tramontana che ha soffiato in giornata e ha peggiorato la situazione. Anche per questo il rogo si è esteso in breve tempo arrivando a ridosso della strada che è stata invasa dal fumo e quindi chiusa alla circolazione. Sono stati proprio i Vigili del Fuoco, allertati e giunti in zona, a compiere quest’operazione, oltre che ovviamente quella di spegnimento dell’incendio. Stando anche ai rilievi eseguiti sul posto si è potuto appurare che il rogo è di natura dolosa e i caschi rosso avrebbero individuato tre diversi punti di innesco dell’ennesima giornata di fiamme nel Salento.

x