« Torna indietro

Banale lite per un cane, 17enne manda in coma un anziano

A causa di una banale lite per un cane, un uomo di 67 anni è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Sant’Anna di Como. È successo nel tardo pomeriggio di mercoledì 29 settembre in via Roma, a Tavernerio (Como). Quando una ragazza, alla guida di un’auto, si è trovata improvvisamente di fronte un cane, il proprietario dell’animale, un 17enne, si è messo a discutere animatamente con la donna, costringendo il padre, inizialmente a bordo del mezzo, a intervenire in sua difesa. Una volta sceso dall’auto, l’uomo è stato colpito dal ragazzo, con un pugno o uno schiaffo, e cadendo per terra ha battuto la testa perdendo conoscenza. Dopo l’aggressione, il 17enne si è dato alla fuga per poi consegnarsi ai Carabinieri tre ore dopo circa. Le condizioni del 67enne sono apparse subito gravi tanto da essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Ora è in coma e le sue condizioni sono critiche. Il 17enne sì è presentato alla caserma dei Carabinieri di Abate accompagnato da uno zio e dal padre, che inizialmente aveva cercato di prendersi le colpe, ma il 17enne ha confessato tutto raccontando di essere fuggito per paura. La sua collaborazione ha convinto il magistrato a non emettere provvedimenti restrittivi. Per lui, al momento, è scattata una denuncia a piede libero con l’accusa di lesioni personali gravissime, ma la situazione potrebbe aggravarsi nel caso in cui il 67enne non dovesse sopravvivere.

x