« Torna indietro

VIDEO. Spinea, un mese per la prevenzione del tumore al seno

YouTube video

Sarà un ottobre, a Spinea, di eventi dedicati alle donne e alla prevenzione del tumore al seno, e non solo.
Un programma nutrito per sensibilizzare ed aiutare a conoscere questa malattia e le problematiche che comporta per le donne, e contribuire, se possibile, a portare aiuto concreto alle donne e a chi sta loro vicino, familiari, amici, colleghi e ambienti di lavoro.


Un programma fortemente voluto dall’Assessore alle Pari Opportunità, Franca Zamengo, che ha trovato in altre donne e associazioni la giusta sinergia e quell’accordo armonico che scaturisce da un obiettivo comune.
Per questo oggi in Sala Consiliare accanto all’assessore e al sindaco, si sono incontrati Patrizia Vianello in rappresentanza del gruppo Terziario Donna, Maria Grazia Urgias presidente dell’associazione “Insieme per la vita” e consigliere del Centro Servizi Volontariato Città Metropolitana, il presidente della LILT di Venezia dr Carlo Pianon, il presidente dell’associazione CAO Orgnano Alessandro Fantasia e di Run Spinea Run Emanuele Ascione.
Un gruppo variegato di persone che si mettono in gioco per offrire questo mese gli eventi che sono stati esposti in mattinata.


Nel corso del mese la Lilt predisporrà dei gazebo informativi, per rispondere a tutte le possibili domande di chi si presenterà, a cui verrà anche consegnato un nastrino rosa, simbolo della prevenzione del tumore al seno.


Questi i giorni e gli eventi:
Mercoledì 13 e 20 presso il Mercato al Villaggio dei Fiori; sabato 16, 23 e 30 presso la piazzetta del Municipio di Spinea, gazebo informativi della Lilt.
Ci saranno poi due grandi eventi: “Run Donna Run” e “Ricordati di te”.
Il primo “Run Donna Run” si terrà sabato 16 ottobre alle ore 15: una camminata ludico-motoria di 5,5 Km aperta a tutti, organizzata in concomitanza con la Festa di San Leonardo. Organizzatori l’Associazione CAO Orgnano e Run Spinea Run.


Poi, mercoledì 20 ottobre alle 20.30 “Ricordati di te”, un incontro / webinar sia in presenza che in collegamento streaming in Sala Consiliare del Municipio, a cui interverranno la dottoressa Annamaria Molino medico specialista in oncologia, il dottore Carlo Pianon di Lilt Venezia, Patrizia Vianello del Gruppo Terziario Donna assieme a Roberta Girelli presidente regionale Veneto, Maria Grazia Urgias di Insieme per la vita e consigliere di CSV Città Metropolitana, e tre donne colpite dalla malattia, che porteranno la propria testimonianza.


Per tutto il mese di ottobre saranno coinvolti i commercianti di Spinea a cui verrà chiesto di addobbare le vetrine in rosa e a cui verranno consegnate delle scatole della Lilt per la raccolta di offerte a favore dell’associazione.
Il comune sarà addobbato con uno striscione e illuminato di rosa e un fiocchetto rosa verrà consegnato alle dipendenti del Comune.
E’ previsto inoltre per il mese di dicembre il camper di Welfare Care, che, come lo scorso anno, effettuerà mammografie gratuite alle donne di Spinea.
Il Terziario Donna devolverà una cifra alla Lilt.


“Ottobre è il mese internazionale della prevenzione del tumore al seno – spiega l’assessore Zamengo – C’è molta strada da fare perché la disinformazione in tema di prevenzione purtroppo è ancora diffusa. Partiamo con una campagna, dunque, di sensibilizzazione sulla lotta verso i tumori al seno che durerà tutto il mese. Conoscere la malattia aiuta ad affrontarla, ma soprattutto a prevenirla, per questo abbiamo organizzato una serie di eventi in collaborazione col Gruppo Terziario Donna, Lilt, e associazioni varie del territorio, nella speranza di coinvolgere più cittadini possibile”.

Martina Vesnaver: “Mi compiaccio per la sinergia. Obiettivo raggiunto con molte associazioni che si sono adoperate per contribuire per un messaggio positivo a favore della donna. Sicuramente molti hanno o hanno avuto vicino persone che si sono approcciate alla malattia. E’ importante l’educazione alla malattia. Molto può essere fatto se si gioca d’anticipo. Importantissimi sono tutti i messaggi che possiamo diffondere. Il colore rosa è quello di questo mese, vestiamoci di rosa ed entriamo nel tema della tutela. Ringrazio i molti che si sono profusi, consiglieri comunali, associazioni, cittadini. Questa è la nostra strada, il percorso per una città più coesa e di maggior abitabilità per tutti. Mi auguro molta partecipazione dei cittadini e delle donne di Spinea”.


Patrizia Vianello: “Rappresento il gruppo Terziario Donna di Venezia ma anche del Veneto, che è stato coinvolto. Abbiamo aderito molto felicemente, visto l’obiettivo. Abbiamo pensato a un evento in presenza e streaming, Ricordati di te, per tutte quelle donne che hanno, o hanno avuto, il tumore al seno. Spero ci sia un’adesione forte. Chi non potrà venire, potrà seguirci in streaming. La dottoressa oncologa Annamaria Molino e ospiti donne che vivono la malattia. Il ricavato di eventuali offerte andrà alla Lilt, noi abbiamo cercato di contenere i costi e faremo un’offerta alla Lilt”.

Maria Grazia Urgias: “Insieme per la vita” è Associazione di Spinea da una decina di anni; diamo un supporto alle persone anziane, ma non solo, tutti coloro che vogliono farne parte, soprattutto giovane, vogliamo fare progetti che coinvolgano sia giovani che anziani. Contribuiamo a Ottobre Rosa proprio per stare insieme per la vita. Tante donne anziane molto spesso sono sole e alle prese con patologie tumorali. E’ importante tutto quello che possono dare i volontari, nel rispetto delle persone e della loro riservatezza. Anche solo una telefonata, una vicinanza morale. Abbiamo pensato di chiamare la Lilt, che offre aiuto in caso di patologie tumorali.”

Carlo Pianon: “Devo io ringraziare voi, perché per noi è fondamentale l’aiuto dal territorio per farci conoscere. Il prossimo anno avremo 100 anni di vita. Ottobre rosa è un’invenzione della Lilt che poi si è diffusa. Perché la prevenzione? Perché è fondamentale cercare di evitare le malattie. Buoni stili di vita, poi visite precoci e in caso di tumore per quelle fasce d’età che non sono comprese nello screening, le più giovani è bene che siano consapevoli del problema. Sicuramente PREVENZIONE. Si pensa sempre che capiti agli altri, vieni travolto. Abbiamo lo psicologo, gratuitamente. Promuoviamo lo sport, il teatro, le attività per le persone colpite. Abbiamo automobili che accompagnano le persone alle terapie oncologiche, sempre gratuitamente, li accompagniamo. Quest’anno alla Venice Marathon ci sarà una sezione dedicata per chi correrà in rosa. Faremo un vaporetto rosa. A Spinea ci faremo conoscere con i gazebo di prevenzione”.


Alessandro Fantasia: “Un mese e mezzo fa mi è stata proposta questa idea, l’ho abbracciata subito, mettendo come unico punto imprescindibile che il ricavato restasse nel territorio di Spinea. Quest’anno daremo il ricavato all’associazione Gaia. Con 5 euro le persone riceveranno una fascia tecnica fucsia. Run Spinea Run, abbiamo delegato a loro l’organizzazione della marcia, si concluderà con un rinfresco per i partecipanti e ci auguriamo di avere successo. Pensavano sulle 15° persone, siamo attorno alle 400….!!! Abbiamo coinvolto degli sponsor locali, anche Avis ha voluto contribuire, in modo da coprire quasi completamente le spese”.


Emanuele Ascione: “La camminata è tutta in sicurezza, incroci controllati dagli addetti, tutto per fare una bella festa insieme”.

x