« Torna indietro

Torino, tenta rapimento di una bambina nel bar: professore arrestato

Arrestato dalla Polizia Municipale di Torino un uomo che, per ben 2 volte, è entrato in un bar di Corso XI Febbraio nel tentativo di rapire una bambina all’interno del passeggino. Scoperto dal titolare del bar, è stato inseguito dagli agenti e fermato nei pressi del mercato di Porta Palazzo.

L’inseguimento

Il fatto è avvenuto la mattina del 30 settembre. Una pattuglia del Comando Territoriale VII della Polizia Municipale ha notato un gruppo di persone che si stava azzuffando su Corso XI Febbraio e si è avvicinata per verificare cosa stesse accadendo.

Dalla colluttazione, un uomo, sul quale si erano accanite le altre persone, è riuscito a divincolarsi per dirigersi di corsa verso il mercato di Porta Palazzo; l’individuo è stato immediatamente inseguito da due agenti, ancora ignari di quanto fosse accaduto prima della lite.

Giunto nei pressi di corso Regina Margherita, il fuggitivo ha rallentato e si è messo a camminare nel tentativo di volersi confondere tra la folla. A quel punto i gli agenti lo hanno fermato, impedendogli di dileguarsi tra i passanti. Raggiunti poi poco dopo dalle altre persone che avevano cercato di trattenerlo, sono stati messi al corrente di quanto era accaduto all’interno del bar.

Il tentativo di rapimento

L’uomo, così come anche documentato dalle immagini della telecamere di sicurezza del bar, è entrato nel locale una prima volta, attirato dal passeggino vicino all’ingresso nel quale dormiva la bambina di poco più di nove mesi. Allontanato dal papà per le troppe attenzioni dedicate alla piccola, l’uomo è tornato nel bar una seconda volta e,  cogliendo di sorpresa  le persone presenti in sala, compresi i genitori della bimba, ha afferrato in maniera rapida e violenta il passeggino nel tentativo di portarlo fuori dal locale.

Fortunatamente, l’attenzione e la prontezza di riflessi del titolare del bar, che ha subito capito le reali intenzioni dell’uomo, hanno impedito che riuscisse a portare via il passeggino. A quel punto, l’uomo è stato braccato dal papà della piccola e da altre persone presenti nel bar, per poi riuscire a fuggire ed essere definitivamente fermato dalla pattuglia della Polizia Municipale.

Si tratta di un cittadino italiano di 57 anni apparso subito in stato confusionale ai due agenti, ai quali l’uomo non è riuscito a dare una spiegazione di senso compiuto su quanto accaduto.

L’arresto

Dopo aver ascoltato i testimoni e visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza del bar, l’uomo è stato portato al Comando di Via Bologna. 

Gli accertamenti di rito hanno evidenziato che si tratta di un professore di ruolo di un Istituto Superiore di Torino che già in passato aveva dato segni di disturbi comportamentali trattati dal Reparto Psichiatrico dell’ospedale Molinette.

Negli ultimi giorni parrebbe che il soggetto, con un precedente giudiziario per tentato omicidio, non si sia recato al lavoro e dall’ospedale Molinette hanno fatto sapere che ultimamente le terapie consigliate non erano seguite in maniera adeguata dal paziente.

Su disposizione del Magistrato di turno, l’uomo è stato arrestato per tentato sequestro di persona e trasferito presso la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno.

Leggi anche: LANZO, PITONE RECUPERATO NEL CORTILE DI UNA CASA

x